Credono o non credono per un tempo? [Audio Streaming]

È on line il file audio della confutazione di Giacinto Butindaro dal titolo “Credono o non credono per un tempo?” trasmessa in diretta ieri sera. Il file è un MP3 e pesa circa 74 MB (128 Kbps), 14 MB (24 Kbps). L’audio dura circa 78 minuti. L’archivio delle registrazioni è alla seguente pagina. Qui sotto lo puoi ascoltare in audio streaming.

Post correlati:

Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato [Audio Streaming]

bibbia microfonoÈ on line il file audio della predicazione di Giacinto Butindaro dal titolo “Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato” trasmessa in diretta ieri sera. Il file è un MP3 e pesa circa 14 MB (128 Kbps), 3 MB (24 Kbps). L’audio dura circa 15 minuti. L’archivio delle registrazioni è alla seguente pagina. Qui sotto lo puoi ascoltare in audio streaming.

Trascrizione audio:
Uomini e donne piccoli e grandi ricchi e poveri savi e ignoranti Ebrei e Gentili prestate la massima attenzione al messaggio della salvezza che è in Cristo Gesù che vi sto per trasmettere Gesù Cristo il Figlio di Dio prima di essere assunto in cielo alla destra di Dio Padre disse queste parole ai suoi apostoli queste parole sono scritte nell’Evangelo scritto da Marco capitolo sedici dal versetto quindici dal versetto quindici “E disse loro: Andate per tutto il mondo e predicate l’Evangelo ad ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato.” questo dunque è il comando che a distanza di circa duemila anni noi siamo chiamati ad adempiere dunque vi predico l’Evangelo l’Evangelo che il Signore Gesù ha comandato che vi sia predicato a voi l’Evangelo la buona notizia relativa al regno di Dio che cosa dice l’Evangelo che cos’è l’Evangelo sì è questo l’Evangelo prestate molta attenzione Cristo Gesù è morto per i nostri peccati secondo le Scritture perché appunto la sua morte espiatoria era stata innanzi predetta dal Signore Iddio tramite i suoi antichi profeti poi fu seppellito poi resuscitò il terzo giorno secondo le Scritture questo naturalmente anche in questo caso vale lo stesso discorso risuscitò qui il Signore quindi risuscitò affinché si adempissero le parole dei santi profeti che avevano appunto predetto la sua resurrezione cioè la resurrezione del Cristo e dopo essere risuscitato apparve apparve ai suoi discepoli facendosi vedere da loro per quaranta giorni con molte prove lo toccarono lo videro lo sentirono parlare mangiarono e bevvero con lui il Signore si presentò loro con diverse volte con appunto prove che attestavano in maniera inequivocabile che lui era veramente risuscitato e lui è risuscitato a cagione della nostra giustificazione dunque questo è l’Evangelo Gesù ha altresì detto chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato quindi esiste una salvezza e questa salvezza si ottiene mediante la fede nell’Evangelo mediante la fede nell’Evangelo quindi per essere salvato tu che mi ascolti che sei ancora schiavo del peccato e che sei sulla strada che mena in perdizione dico per essere salvato ti devi ravvedere dei tuoi peccati quindi riconoscere di avere peccato contro Dio provare tristezza rincrescimento per quello che hai fatto pro proporti naturalmente di abbandonare i peccati che hai commesso e devi credere nell’Evangelo appunto perché l’Evangelo è potenza di Dio per la salvezza di ognuno che crede quindi chi crede nell’Evangelo viene salvato perché l’Evangelo stesso è potenza è potenza di Dio che affranca colui che crede dalla schiavitù del peccato e lo salva dalla perdizione eterna ecco perché appunto la salvezza la salvezza si ottiene mediante la fede nel Vangelo la fede nel Vangelo deve essere seguita da un atto di obbedienza che si chiama battesimo è un battesimo per immersione non per aspersione non per infusione ma per immersione quindi è una immersione totale a cui viene sottoposto colui che ha creduto nell’acqua naturalmente e questo battesimo è stato comandato dal Signore Gesù infatti egli disse ai suoi disce ai suoi apostoli sempre prima di essere assunto in cielo disse queste parole andate dunque ammaestrate tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre e del Figliuolo e dello Spirito Santo quindi quella del battesimo è un comandamento al quale il credente colui che ha creduto nell’Evangelo deve sottostare deve ubbidire perché appunto è qualche cosa che ha comandato il Signore che cos’è il battesimo il battesimo è la richiesta di una buona coscienza fatta a Dio e mediante di esso mediante di esso il credente viene battezzato nella morte di Cristo Gesù viene dunque seppellito mediante il battesimo nella morte del Signore Gesù affinché come Cristo è risuscitato dai morti mediante la gloria del Padre così anche lui cammini in novità di vita quindi il battesimo per immersione rappresenta la morte la morte o il sepp meglio meglio dire il seppellimento di colui che è morto al peccato e anche la resurrezione a novità di vita appunto che poi avviene che è avvenuta nel che è avvenuta nel credente quindi il battesimo per immersione segue segue quella che è chiamata dalla Sacra Scrittura nuova nascita non è il battesimo che fa nascere di nuovo ma è la fede nell’Evangelo dunque quando uno si appresta ad essere battezzato in acqua se ha creduto è già nato di nuovo è già stato perdonato dei suoi peccati è già diciamo stato affrancato dal peccato è già un figliuolo di Dio appunto perché la salvezza si ottiene soltanto mediante la fede in Cristo Gesù ma comunque sia il battesimo è importante difatti gli apostoli gli apostoli predicavano l’Evangelo e altresì poi battezzavano coloro che credevano dunque voi Cattolici Romani che mi state ascoltando dovete sapere che il battesimo che avete il cosiddetto battesimo che avete ricevuto da bambini chiamato anche pedobattesimo non è assolutamente valido è nullo non ha nessun valore davanti a Dio per quale ragione perché il battesimo va ministrato a persone che hanno creduto non a infanti non a infanti quindi e quindi una volta che voi Cattolici vi diciamo che voi vi ravvedete e credete nel Signore Gesù dovete e che e quindi il Signore vi salva dovete uscire immediatamente dalla Chiesa Cattolica Romana e unirvi ad una Comunità Evangelica che battezza nel nome del Padre del Figliuolo e dello Spirito Santo appunto per immersione perché questo è il vero battesimo che il Signore Gesù ha istituito dunque chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato ma è altresì scritto ma chi non avrà creduto sarà condannato quindi massima attenzione ascoltatemi voi che ancora non conoscete il Signore perché se da un lato è vero che l’Evangelo è potenza di Dio per la salvezza d’ognuno che crede dall’altro dovete sapere che il rifiuto di credere all’Evangelo equivale appunto a a una condanna a una condanna che è eterna perché dice chi non avrà creduto sarà condannato e quindi vedete che la fede nel Vangelo è di è di fondamentale importanza per scampare alla condanna eterna se voi rifiuterete di credere nell’Evangelo quando morirete dovete saperlo questo non v’illudete andrete in un luogo di tormento chiamato soggiorno dei morti comunemente conosciuto come inferno un luogo reale un luogo dove c’è un tormento prodotto da il fuoco che appunto arde in questo luogo di tormento e difatti là c’è il pianto e lo stridore dei denti e in questo luogo scendono le anime degli empi le anime dei peccatori appunto tra i cui peccatori ci sono quelli che hanno rifiutato di credere nell’Evangelo quindi dovete sapere che voi se rifiutate di ravvedervi dei vostri peccati e di credere nell’Evangelo andrete a raggiungere quando morirete andrete a raggiungere tutti coloro che già sono morti nei loro peccati e che sono all’inferno a piangere e a stridere i denti quindi vi ho avvertito questa è una cosa seria questo non è qualche cosa da prendere alla leggera non si può rimanere indifferenti davanti a un tale messaggio a un messaggio che è in grado di salvare l’uomo dal peccato e dalla perdizione eterna quindi badate alle vostre vie badate alle vostre vie perché la Sacra Scrittura è la parola di Dio ed essa non mente essa dice la verità e se dice che chi non avrà creduto nell’Evangelo sarà condannato noi crediamo fermamente a quello che dice ecco perché appunto vi avvertiamo di quello che vi aspetta se rifiuterete di credere nell’Evangelo dunque la Sacra Scrittura altresì dice non ti vantare del domani perché non sai quello che un giorno possa produrre quello che il Signore comanda di fare fallo in questo momento hai ascoltato l’Evangelo credi nell’Evangelo credi nell’Evangelo perché veramente è come dice la Sacra Scrittura è come dice la Sacra Scrittura che chiunque crede in lui riceve la remissione dei peccati mediante il suo nome mediante la fede nell’Evangelo all’istante immediatamente si riceve la remissione di tutti i peccati cioè tutti tutti i peccati vengono cancellati per la grazia di Dio in virtù appunto del sangue di Gesù Cristo che egli ha sparso sulla sulla croce è proprio quello che succede realmente succede succede questo non è una forma di autosuggestione no assolutamente è una esperienza reale e tutti coloro che hanno creduto nell’Evangelo possono testimoniare sì testimoniano che nel momento in cui hanno creduto nell’Evangelo hanno avvertito proprio una purificazione nel loro essere cioè hanno avvertito proprio che ha avuto luogo una purificazione e quella è la purificazione dei peccati che avviene mediante il sangue di Gesù Cristo quindi voi che ancora non conoscete il Signore che vivete lontani da Dio che state seguendo l’andazzo l’andazzo di questo mondo prestate attenzione a quello che dice il Signore ravvedetevi ravvedetevi convertitevi dalle vostre vie malvagie e credete nell’Evangelo della grazia di Dio per essere salvati dai vostri peccati e dalla perdizione eterna lo ribadisco per essere salvati dai vostri peccati e dalla perdizione eterna l’unica maniera per essere salvati è questa ravvedersi e credere nell’Evangelo chi ha orecchi da udire oda

Post correlati:

Credi in Colui che giustifica l’empio [Audio Streaming]

bibbia microfonoÈ on line il file audio della predicazione di Giacinto Butindaro dal titolo “Credi in Colui che giustifica l’empio” trasmessa in diretta ieri sera. Il file è un MP3 e pesa circa 10 MB (128 Kbps), 2 MB (24 Kbps). L’audio dura circa 11 minuti. L’archivio delle registrazioni è alla seguente pagina. Qui sotto lo puoi ascoltare in audio streaming.

Trascrizione audio:
Uomini e donne piccoli e grandi ricchi e poveri savi e ignoranti Ebrei e Gentili prestate la massima attenzione al messaggio che sto per trasmettervi da parte di Dio perché questo è il messaggio della salvezza che è in Cristo Gesù quindi quel messaggio che può salvarvi dal peccato e dalla perdizione eterna dice l’apostolo Paolo ai santi di Roma queste parole che leggerò dal capitolo quattro capitolo quattro dell’epistola di Paolo ai Romani alcuni versetti “Che diremo dunque che l’antenato nostro Abramo abbia ottenuto secondo la carne? Poiché se Abramo è stato giustificato per le opere, egli avrebbe di che gloriarsi; ma dinanzi a Dio egli non ha di che gloriarsi; infatti, che dice la Scrittura? Or Abramo credette a Dio, e ciò gli fu messo in conto di giustizia. Or a chi opera, la mercede non è messa in conto di grazia, ma di debito; mentre a chi non opera ma crede in colui che giustifica l’empio, la sua fede gli è messa in conto di giustizia. Così pure Davide proclama la beatitudine dell’uomo al quale Iddio imputa la giustizia senz’opere, dicendo: Beati quelli le cui iniquità sono perdonate, e i cui peccati sono coperti. Beato l’uomo al quale il Signore non imputa il peccato.” dunque l’apostolo Paolo prende ad esempio Abramo il patriarca Abramo che molto tempo prima che venisse in questo mondo Gesù Cristo il Figlio di Dio fu giustificato da Dio quindi fu reso giusto dichiarato e fatto giusto in virtù di che cosa in virtù della sua fede infatti è scritto che credette a Dio e ciò gli fu messo in conto di giustizia dunque Abramo fu giustificato mediante la sua fede non mediante le sue opere buone no ma mediante la sua fede cioè soltanto mediante la fede ecco perché c’è scritto che ciò gli fu messo in conto di giustizia che cosa gli fu messo in conto di giustizia la fede la fede dunque la giustificazione è per fede soltanto per fede per essere dichiarati e fatti giusti da Dio bisogna credere ma bisogna credere in chi in chi devi credere tu che mi stai ascoltando per essere giustificato te lo dico subito devi credere in Gesù Cristo il Figlio di Dio che è colui che giustifica l’empio tu dirai allora mi stai dando dell’empio beh alla luce di quello che dice la Sacra Scrittura certo tu sei un peccatore tu sei dato all’empietà e dunque sei un nemico di Dio l’ira di Dio è sopra di te e morissi in questo momento te ne andra te ne andresti all’inferno cioè al soggiorno dei morti perché la Bibbia dice che gli empi se n’andranno al soggiorno dei morti quindi questa è la tua situazione e hai bisogno di essere giustificato e questa giustificazione la puoi ottenere soltanto credendo in Gesù Cristo che è colui che giustifica l’empio credendo in lui sarai appieno giustificato perché tutti i tuoi peccati ti saranno rimessi sarai appieno perdonato perché questo perché crederai in Colui che mediante il suo sacrificio espiatorio appunto espiatorio ha compiuto la propiziazione dei nostri peccati sì perché devi sapere che Colui che giustifica l’empio cioè appunto Gesù Cristo è colui che giustifica l’empio lui è morto sulla croce per i nostri peccati fu seppellito e il terzo giorno risuscitò dai morti facendosi vedere per molti giorni dai suoi discepoli prima poi di essere assunto in cielo alla destra di Dio quindi devi sapere che Egli cioè Gesù è in grado di giustificare l’empio e quindi è in grado di giustificare anche te in virtù di quello che lui ha fatto cioè in virtù della sua opera di redenzione che è completa perfetta a cui non c’è assolutamente niente da aggiungerci ecco perché ecco perché chi crede in lui riceve la remissione di tutti i suoi peccati ecco perché chi crede in lui viene giustificato appieno perché appunto egli è morto per i nostri peccati ed è risuscitato il terzo giorno a cagione della nostra giustificazione dunque se tu crederai in lui la tua fede ti sarà messa in conto di giustizia sarai giustificato davanti al Signore smetterai di essere un empio e diventerai un giusto e dunque e dunque non sarai più sulla strada che mena nel soggiorno dei morti che appunto questa è la via della perdizione ma sarai sulla via della salvezza cioè su quella via che mena alla vita nel regno di Dio ossia nel regno dei cieli e quando ti dipartirai dal corpo ti dipartirai per andare in cielo con il Signore perché è là che vanno tutti coloro che sono stati giustificati e che muoiono nel Signore dunque vedi la buona notizia la buona notizia che ti annunzio la buona notizia relativa alla salvezza che è in Cristo Gesù la giustificazione che è in Cristo Gesù che si ottiene lo ribadisco solo per fede non per opere se fosse per opere qualcuno naturalmente o meglio chiunque si potrebbe gloriare nel cospetto di Dio potrebbe appunto vantarsi di di essersi meritata la salvezza la giustificazione ma questo è escluso questo vanto è escluso per la legge della fede la legge della fede che ti ho annunziato da parte del Signore ecco perché ti dico credi in Colui che giustifica l’empio e sarai giustificato sarai perdonato e sarai salvato dalla perdizione eterna considera dunque considera dunque quale buona notizia questa sì che è una buona notizia e infatti è la buona notizia relativa al regno di Dio dunque tu che vivi nel peccato sotto il dominio del peccato tu che veramente quindi ancora brancoli nel buio senza speranza devi sapere devi sapere che puoi essere giustificato solamente in una maniera credendo in Gesù Cristo fallo fallo pentendoti naturalmente dei tuoi peccati di quei dei peccati che hai commesso contro Dio violando la sua legge ravvediti dei tuoi peccati e credi in Colui che giustifica l’empio e la tua vita sarà totalmente trasformata perché all’istante ti sentirai veramente un giusto nel cospetto del Signore perché sarai reso giusto veramente per la grazia di Dio ti sentirai rinascere e infatti diventerai un figliuolo di Dio ti sentirai proprio una nuova creatura per la grazia di Dio e poi ti sentirai quindi giusti riconciliato con Dio e poi ti sentirai sicuro del perdono ottenuto e della salvezza ti sentirai assolutamente sicuro e tutto questo per la grazia di Dio perché tutto ciò è per grazia non è per opere altrimenti ti ripeto altrimenti l’uomo si vanterebbe nel cospetto di Dio ma Iddio sapendo che l’uomo appunto si sarebbe vantato in questa in questa diciamo diciamo in questa situazione eh nel caso appunto la salvezza fosse stata per opere allora il Signore ha tolto ha tolto appunto il vanto l’ha tolto perché perché lui ha stabilito ha stabilito la legge della fede e quindi che la giustificazione si ottiene soltanto mediante la fede in Gesù Cristo credi in Gesù Cristo lui è colui che giustifica l’empio e quindi se lo farai sarai giustificato ascolta non posticipare questa decisione non posticiparla perché veramente oggi oggi è il giorno della salvezza questo è il tempo accettevole chi ha orecchi da udire oda

Post correlati:

Fede per salvar l’anima [Audio Streaming]

bibbia microfonoÈ on line il file audio della predicazione di Giacinto Butindaro dal titolo “Fede per salvar l’anima” trasmessa in diretta ieri sera. Il file è un MP3 e pesa circa 61 MB (128 Kbps), 12 MB (24 Kbps). L’audio dura circa 65 minuti. L’archivio delle registrazioni è alla seguente pagina. Qui sotto lo puoi ascoltare in audio streaming.

Post correlati:

Nicola Martella e i destinatari della lettera agli Ebrei

Il 25 Dicembre 2011 Nicola Martella, in un suo commento su Facebook ad un suo articolo dal titolo ‘Come scamperemo noi, se trascuriamo una così grande salvezza?’, ha affermato: ‘Gli Ebrei a cui, l’autore si rivolse, erano “pendolari” fra il giudaismo storico e quello cristiano. Avevano appetito la grazia, ma il richiamo del giudaismo classico con i suoi riti, le sue feste, la sua cultura era molto forte; facevano un passo dentro e uno fuori della soglia. In pratica, non erano né carne e né pesce. La stessa cosa avviene a tanti “aggregati” nel mondo evangelico: conoscono la grazia, condividono le massime dottrine, ma rimangono con un piede dentro e uno fuori rispetto alla religione corrente e cultura dominante, verso cui sentono sempre una grande attrazione.

Leggi tutto