Messico, Chiapas: Evangelici denunciano aggressioni

Un agente municipale e tradizionalisti cattolici sono entrati nel luogo di culto degli evangelici per aggredire le persone che stavano partecipando alla riunione religiosa, tra cui bambini, donne e anziani.

chiapasContinua la persecuzione contro i cristiani evangelici in Chiapas. Questa volta a denunciare l’episodio è il pastore evangelico Esdras Alonso González, che ha spiegato che degli indigeni della comunità Los Llanos sono stati aggrediti da parte dell’autorità comunitaria arrivata con altre persone mentre stavano svolgendo una riunione.

Il pastore ha spiegato che un agente municipale è entrato nel luogo di culto degli evangelici per aggredire le persone che stavano partecipando alla riunione: “C’erano bambini, donne ed anziani, quando i tradizionalisti hanno fatto irruzione con violenza”, ha detto Alonso.

Egli ha riferito che l’agente, senza alcun mandato legale o documento che lo avallasse, è entrato nel luogo di culto e ha colpito il pastore. Davanti a questa situazione, il caso è passato sotto la responsabilità della Procuraduría General de Justicia del Estado – PGJE (Procura Generale di Giustizia dello Stato ndr), che ha aperto un’inchiesta, ma finora nessuno è stato fermato.

Via | ProtestanteDigital

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Intercessione, Messico, Persecuzione e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.