Egitto, scoperto testo cristiano datato 411

Uno dei più antichi testi cristiani scritti datati esistente al mondo. La scoperta è avvenuta nel monastero di Deir al-Surian, in Egitto, dove Sebastian Brock, docente di Oxford, ha affermato di aver ritrovato una lista di martiri cristiani datata ‘anno 411’ dell’era volgare. Il documento, vergato da uno scrivano di Edessa, oggi in Turchia, riporta un insieme di nomi di cristiani martirizzati in Persia; tale pagina era andata perduta in un libro conservato dal 1840 alla British Library ma conosciuto solo dal catalogo della biblioteca. Ora questa ‘pagina perduta’ riporta nuova luce sulle prime comunità cristiane. Dice Brock: «Molti nomi della lista non sono ad oggi conosciuti, essa ci offre molti indizi sul V secolo. Roma a quel tempo era già ufficialmente cristiana e per questo i suoi rivali di Persia avrebbero perseguitato i cristiani». (L. Fazz.)

Fonte: Avvenire.it – 19 febbraio 2008

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Cultura, Egitto, Martiri, Persecuzione e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.