Svezia: la chiesa protestante partecipa al Gay Pride

di Magdaléna Morisset

Dei pastori della chiesa protestante luterana di Svezia hanno deciso di far parte del corteo portando lo slogan “l’amore è più forte di tutto”.

La delegazione della chiesa conterà una trentina di persone che vuol far passare un messaggio chiaro secondo il pastore Ann-Katrin Bosbach, “la chiesa svedese è una chiesa aperta dove ognuno ha il suo posto”. E secondo un comunicato “la chiesa vuole rompere il silenzio delle masse” per quanto riguarda gli omosessuali, i bisessuali e i transessuali. Ricordiamo che da gennaio le coppie omosessuali possono ricevere la benedizione del loro matrimonio in chiesa.

Fonte: Aleloo.com/afp

Paolo dice: “Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l’uso naturale in quello che è contro natura; e similmente anche i maschi, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento” (Romani 1:2627)

“Non sapete voi che gli ingiusti non erederanno il regno di Dio? Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti, né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio.” (1 Corinzi 6:910)

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Omosessuali, Svezia. Contrassegna il permalink.