India: Ancora percosse e minacce contro pastori nel Madhya Pradesh

Il 24 settembre 2006, due pastori sono stati selvaggiamente picchiati, poi trascinati di forza al posto di polizia, accusati di conversioni forzate. Due giorni prima, degli estremisti avevano aggredito e ferito due evangelisti accusandoli di “ferire i sentimenti indù”. Più di venti membri di due gruppi d’estremisti sono entrati in una chiesa a Nana Badvani ed hanno percosso due

pastori, Sukhlal e Jorsingh. Quest’ultimi, invitati a rinunciare al cristianesimo pena il sacrificio della loro vita, sono stati tenuti in guardia a vista fino al momento in cui è intervenuto un membro della Commissione delle minoranze. Non meno di diciotto cristiani sono stati accusati di “tentativi di conversioni forzate” o di “ferire i sentimenti religiosi degli indù” nello stato di Madhya Pradesh dal giorno in cui le autorità hanno rafforzato le leggi anti-conversioni nel luglio 2006.

Fonte: Compass Direct/La Voix des Martyrs, 02/2007, pag. 7

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, India, Intercessione, Persecuzione. Contrassegna il permalink.