Francia: in calo gli atti di antisemitismo

Nella prima metà del 2005 il numero di atti di antisemitismo compiuti in Francia è fortemente diminuito rispetto a quanto registrato l’anno precedente. In particolare sono diminuite le aggressioni. La diminuzione complessiva, stando ai dati del ministero francese degli interni, è del 48%. Nella prima metà del 2004 si erano registrati 561 atti di antisemitismo, nella prima metà dell’anno in corso il loro numero è sceso a 290.
Nei primi sei mesi del 2004 erano stati registrati 148 attentati compiuti con esplosivi, incendi dolosi, danneggiamenti e aggressioni contro persone. Nella prima metà del 2005 tali atti sono stati in totale 49. le autorità di polizia hanno arrestato, quest’anno, 17 persone ritenute coinvolte in atti di antisemitismo. In calo anche i casi di scritte ingiuriose, distribuzione di volantini antisemiti e offese di vario genere.
Tra i possibili motivi del calo degli atti razzisti contro cittadini di religione ebraica, il ministero francese degli interni cita una migliore collaborazione con le istituzioni ebraiche francesi e un più deciso intervento da parte delle autorità di polizia contro ogni forma di antisemitismo.

Fonte: VE/RNA/KIPA

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Antisemitismo, Ebrei, Francia, Società e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.