Peccatori, vi aspetta un’eternità di tormenti [Audio Streaming]

bibbia microfonoÈ on line il file audio della predicazione evangelistica di Giacinto Butindaro dal titolo “Peccatori, vi aspetta un’eternità di tormenti” trasmessa in diretta ieri sera. Il file è un MP3 e pesa circa 19 MB (128 Kbps), 3 MB (24 Kbps). L’audio dura circa 20 minuti. L’archivio delle registrazioni è alla seguente pagina. Qui sotto lo puoi ascoltare in audio streaming.

Trascrizione audio:
Uomini e donne piccoli e grandi ricchi e poveri savi e ignoranti Ebrei e Gentili voglio annunziarvi il messaggio della salvezza che è in Cristo Gesù voglio innanzitutto dirvi questo che voi vivrete per l’eternità lo ripeto voi vivrete per l’eternità che cosa significa questo significa che con la morte non finirà tutto e non finisce tutto perché esiste una vita ultraterrena questo perché perché l’uomo ha un’anima ha un’anima immortale un’anima che a differenza del corpo non può essere uccisa e dunque quando l’uomo muore il corpo torna alla polvere perché è polvere l’uomo ma l’anima che è all’interno dell’uomo continua a vivere e la vostra anima peccatori dovete sapere che quando morirete scenderà in un luogo di tormento chiamato Ades comunemente conosciuto con il termine di inferno che significa luogo di sotto e difatti questo luogo di tormento è situato nel cuore della terra e là scendono le anime dei peccatori cioè di coloro che sono schiavi del peccato e muoiono nei loro peccati ma non è finita qua nel senso che c’è un giorno che Dio ha stabilito nel quale i peccatori risorgeranno risorgeranno e quindi riprenderanno il loro corpo è chiamata questa la resurrezione degli ingiusti ed è quindi un evento tramite il quale i peccatori riprenderanno il loro corpo e ci sarà la ricongiunzione dell’anima con il corpo ma siccome che la resurrezione appunto che concerne i peccatori sarà una resurrezione di condanna i peccatori una volta che compariranno davanti al trono di Dio saranno giudicati secondo le loro opere e saranno gettati anima e corpo in un altro luogo di tormento che si chiama stagno ardente di fuoco e di zolfo o geenna chiamata anche morte seconda fuoco eterno è questo un luogo di tormento dove i peccatori saranno tormentati per l’eternità dunque in quel giorno quando i peccatori risorgeranno passeranno da un luogo di tormento a un altro praticamente ecco perché vi aspetta a voi peccatori una eternità di tormenti considerate attentamente questa parola eternità un periodo di tempo dunque senza fine quindi il tormento che patiranno tutti coloro che saranno che che muoiono nei loro peccati sarà un tormento eterno eterno in mezzo a un vero fuoco che è un fuoco eterno che non si spegnerà mai un fuoco inestinguibile considerate un’eternità in un tal luogo e questa è dunque la sorte che aspetta i codardi gl’increduli gli abominevoli gli omicidi i fornicatori gli stregoni gl’idolatri e tutti i bugiardi la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo e là saranno tormentati nei secoli dei secoli è terribile dunque la fine che aspetta i peccatori è terribile orribile orribile talvolta talvolta mi rendo conto di avere magari delle parole che non che non esprimono nella nella loro totalità quello che aspetta i peccatori ma vi posso assicurare che al solo pensiero al solo pensiero di quello che vi aspetta mi rattristo mi rattristo enormemente perché il mio desiderio e la mia preghiera per tutti coloro che non conoscono il Signore cioè per i peccatori è che siano salvati ed è per questo che vi avverto ed è ed è per questo che vi dico queste cose perché il mio desiderio è che voi siate salvati ma cosa dovete fare per essere salvati già cosa dovete fare per essere salvati perché siete perduti siete sulla via della perdizione vi aspetta la perdizione eterna cosa dovete fare per essere salvati dal peccato che vi domina e dal dalle fiamme eterne vi dovete ravvedere dei vostri peccati innanzitutto quindi riconoscere davanti a Dio che avete peccato avete infranto la sua legge questo significa cambiare modo di pensare in merito alle cose malvagie eh che avete compiuto fino a questo momento dovete abbandonare i vostri pensieri malvagi e quindi dovete riconoscere che avete fatto ciò che è male agli occhi di Dio e dovete credere nell’Evangelo lo ripeto dovete credere nell’Evangelo l’Evangelo sì l’Evangelo è la buona novella la buona novella che concerne il Signore Gesù Cristo il Figlio di Dio e l’Evangelo è questo annunzio consiste in questo annunzio che Gesù Cristo nella pienezza dei tempi è morto per i nostri peccati secondo le Scritture profetiche che fu seppellito che risuscitò il terzo giorno secondo sempre le Scritture profetiche e che dopo essere risuscitato apparve ai suoi discepoli facendosi vedere da loro per quaranta giorni dopodiché fu assunto in cielo alla destra di Dio nei luoghi nei luoghi altissimi dove egli è tuttora e dove intercede per coloro che hanno creduto in lui questo è l’Evangelo dunque l’annunzio della morte espiatoria di Gesù Cristo il Figlio di Dio e della sua resurrezione corporale avvenuta a cagione della nostra giustificazione chi crede nel Signore Gesù Cristo o meglio chi crede nell’Evangelo viene affrancato dal peccato che lo domina viene affrancato liberato liberato mediante la potenza dell’Evangelo sì perché l’Evangelo è potenza di Dio per la salvezza d’ognuno che crede quindi chi crede nell’Evangelo viene liberato dalla schiavitù del peccato viene perdonato perché i suoi peccati gli vengono rimessi già gli vengono rimessi quindi vengono cancellati appieno e oltre a ciò chi crede nell’Evangelo riceve la vita eterna la vita eterna sì la vita eterna riceve da Dio la vita eterna sapete è il dono di Dio la vita eterna è il dono di Dio in Cristo Gesù appunto perché è un dono non si può meritare non si può guadagnare e difatti si ottiene soltanto mediante la fede in Gesù Cristo dunque la buona notizia è questa che per scampare all’orribile fine eh a cui state andando incontro o peccatori dico per scampare a quest’orribile fine c’è solo una maniera c’è solo una via vi dovete ravvedere lo ripeto vi dovete ravvedere dei vostri peccati convertirvi dai vostri peccati il che significa abbandonarli cambiare strada e credere credere nell’Evangelo voi direte ma veramente è così ma veramente è così sì è così veramente è la parola di Dio quella che vi ho annunziata è la verità è la verità ma allora non mi devo andare a confessare dal prete non ti devi andare a confessare dal prete è una perdita di tempo non serve a niente andare a confessare i propri peccati al prete Cattolici Romani ascoltate ascoltate la Sacra Scrittura insegna sì la confessione dei propri peccati ma questa confessione va fatta al Signore all’Iddio vivente e vero quindi ravvedetevi sì confessate i vostri peccati sì ma al Signore non a un parroco non a un prete eh dovete confessare i vostri peccati al Signore e abbandonarli per ottenere misericordia e voi Cattolici Romani una volta che vi ravvedete confessate i vostri peccati al Signore e credete nell’Evangelo dovete uscire immediatamente dalla Chiesa Cattolica Romana eh perché la Chiesa Cattolica Romana mena in perdizione coloro appunto che abbracciano i suoi insegnamenti eretici eh le sue superstizioni e e tutte queste pratiche idolatriche di cui è piena la Chiesa la Chiesa Cattolica Romana ricordatevi Cattolici Romani ricordatevi questo che gl’idolatri non erediteranno il regno di Dio la loro parte è nello stagno ardente di fuoco e di zolfo è là che siete diretti è là che siete diretti idolatri ascoltate quello che fate è in abominio a Dio perché le cose che voi servite davanti alle quali vi prostrate sono idoli in abominio a Dio che il Signore vieta nel suo decalogo il secondo comandamento dice così appunto eh che sono proibite le immagini le statue ma questo questo comandamento purtroppo purtroppo purtroppo la Chiesa Cattolica Romana l’ha tolta dal dal dal catechismo ma però è scritto “Non ti fare scultura alcuna né immagine alcuna delle cose che sono lassù ne’ cieli o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra; non ti prostrare dinanzi a tali cose e non servir loro, perché io, l’Eterno, l’Iddio tuo, sono un Dio geloso che punisco l’iniquità dei padri sui figliuoli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, e uso benignità, fino alla millesima generazione, verso quelli che m’amano e osservano i miei comandamenti.” ve vedete il secondo comandamento non c’è nel vostro nel vostro catechismo l’hanno tolto i preti eh l’hanno tolto o meglio i papi perché vi odiano vi odiano questi ascoltatemi vi vogliono portare in perdizione vi vogliono portare in perdizione ecco perché hanno tolto il secondo il secondo comandamento questi vi incitano all’idolatria infatti e gl’idolatri gl’idolatri saranno tormentati nei secoli dei secoli quindi ravvedetevi dei vostri idoli dalla vostra idolatria convertitevi dai vostri idoli prendeteli spezzateli e andateli in mille pezzi andateli a buttare via eh e anche a voi omosessuali ascoltate voi che siete schiavi di questo peccato vi dovete ravvedere e convertire pure voi perché siete anche voi diretti voi siete abominevoli nel cospetto del Signore lo dice Iddio questo non lo dico io io sono io sono un ambasciatore del Signore trasmetto il suo messaggio e io vi faccio sapere a voi che siete schiavi di questo peccato che anche voi siete diretti nel fuoco eterno nel fuoco eterno e così anche voi fornicatori omicidi ladri increduli codardi e bugiardi voi che amate e praticate la menzogna anche voi e voi anche bestemmiatori adulteri anche voi sì siete diretti eh in questo luogo di tormento come anche voi ubriachi già pure voi ubriachi come anche i ladri i ladri infatti non erediteranno il regno il regno di Dio quindi io vi ho avvertiti io vi ho avvertiti vi ho detto quello che dovete fare per scampare a quest’eternità piena di tormenti a cui state andando incontro la questione è seria la questione è drammatica non sto scherzando qualcuno potrà forse pensare io sto scherzando eh non sto scherzando non illudetevi non illudetevi non illudetevi questa che vi sto dicendo è la verità eh quindi state molto attenti e pure voi che praticate la magia eh pure voi streghe e stregoni siete diretti all’inferno prima e poi nel fuoco eterno non scamperete non scamperete alle fiamme le fiamme ardenti perché ciò che fate anche voi è in abominio al Signore quindi state molto attenti peccatori state molto attenti esaminate le vostre vie davanti al Signore esaminatele attentamente piegate le vostre ginocchia davanti al Signore umiliatevi nel cospetto del Signore eh ravvedendovi dei vostri peccati e convertendovi dalle vostre vie malvagie e credendo nell’Evangelo della grazia di Dio solamente in questa maniera otterrete misericordia dal Signore solamente in questa maniera potrete ottenere il perdono dei vostri peccati e la vita eterna non c’è altra maniera non illudetevi non illudetevi quindi quello che vi ho voluto vi ho voluto dire è questo e ve l’ho voluto dire ve lo ripeto perché il mio desiderio è che voi siate salvati quelli invece che non vogliono che voi siate salvati eh vi illudono vi ingannano usano un parlare dolce lusinghevole eh è come se vi facessero vi mettessero una rete davanti davanti vi tendessero una rete davanti davanti ai piedi davanti a voi ma io non vi tendo nessun tranello io vi parlo da parte di Dio in presenza di Dio in Cristo Gesù quindi fate quello che il Signore ha ordinato che dovete fare peccatori ravvedetevi convertitevi e credete nell’Evangelo ricordatevi Gesù Cristo è morto sulla croce per i nostri peccati col ha sparso il suo sangue per la remissione dei nostri peccati e quindi chi crede in lui chi crede in lui riceve il perdono il perdono dei propri peccati la coscienza che vi accusa adesso perché vi accusa perché avete peccato nel cospetto del Signore e potete ottenere la remissione dei vostri peccati solamente solamente credendo nel Signore Gesù Cristo in quello che lui ha fatto lui ha pagato il prezzo appieno ha pagato il prezzo del riscatto e quindi quello che rimane da fare all’uomo peccatore è ravvedersi e credere e credere e credere nel Signore Gesù Cristo e lui il Signore nella sua grande fedeltà nella sua grande fedeltà perdona perdona il peccatore che si avvicina a lui e che va a lui con un cuore contrito perché il Signore non può rinnegare se stesso Dio ha detto la verità Dio ha fatto delle promesse e le mantiene quindi peccatori ravvedetevi ravvedetevi vi scongiuro a ravvedervi a convertirvi e a credere nell’Evangelo a credere nel Figliuolo di Dio il suo nome è Gesù Cristo in lui c’è la redenzione dei peccati proprio in lui sì e solamente in lui perché lui è il Salvatore colui che è venuto nel mondo per salvare il mondo colui che ha dato veramente la sua vita lui il Giusto eh lui il Giusto per gl’ingiusti affinché veramente il mondo fosse riconciliato con Dio quindi chi ha orecchi da udire oda

Post correlati:

Questa voce è stata pubblicata in Audio Streaming, Bibbia, Cristianesimo, Italia e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.