ADI: tutti gli uomini si possono chiamare ‘figli di Dio’

Sul sito delle Assemblee di Dio in Italia (ADI) si legge: “Lo Spirito stesso attesta insieme col nostro spirito, che siamo figliuoli di Dio” (Romani 8:16). Figli di Dio. Spesso si è molto generici nell’interpretare le realtà divine. Per esempio, si dice erroneamente che tutti gli uomini sono figli di Dio. Se s’intende che tutti gli uomini hanno la stessa origine, allora questa affermazione può essere accettabile. Non può, però, essere ammissibile se si vuol sostenere con questo che chiunque, a prescindere da ciò che crede, abbia un rapporto filiale con Dio e goda un’intima comunione con Lui. L’universalità della grazia divina non esclude delle condizioni per essere salvati. La Bibbia chiarisce che sono figli di Dio soltanto coloro che accettano Gesù quale personale Salvatore e lo seguono quale Signore della loro vita: “a tutti quelli che l’hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figliuoli di Dio; a quelli, cioè, che credono nel suo nome” (Giovanni 1:12). Per beneficiare del titolo e dell’eredità spirituale dei figli di Dio occorre “nascere di nuovo” cioè essere trasformati nel cuore dallo Spirito di Dio. Su questioni di fede come su quelle che riguardano il destino eterno della tua anima non rimanere sul generico. Assicurati invece di conoscere personalmente Dio attraverso la Sua Parola, non solamente come tuo Creatore, ma soprattutto come tuo Padre Celeste. Past. Samuele Prudente
Fonte: http://www.assembleedidio.org/cagliari/meditazioni/Figli%20di%20Dio.pdf

Come potete vedere questo ‘pastore’ delle Assemblee di Dio in Italia afferma che si può accettare l’affermazione che tutti gli uomini sono figli di Dio, ‘se s’intende che tutti gli uomini hanno la stessa origine’. Ma questo è falso, perchè alla luce degli insegnamenti del Signore Gesù Cristo e di quelli degli apostoli, quest’affermazione è INACCETTABILE quand’anche chi la fa intendesse con questo dire che gli uomini hanno la stessa origine. E questo perchè la Scrittura afferma in maniera inequivocabile che Dio ha dato solo ai credenti nel Suo Figliuolo di essere chiamati FIGLIUOLI DI DIO, secondo che dice l’apostolo Giovanni: “Vedete di quale amore ci è stato largo il Padre, dandoci d’esser chiamati figliuoli di Dio!” (1 Giovanni 3:1). Ma di passi biblici ne potrei usare tanti e tanti altri, per confermare ciò. Quindi l’espressione FIGLI DI DIO va usata esclusivamente da parte nostra solo per riferirci a coloro che essendo stati rigenerati da Dio mediante la Sua Parola sono diventati Suoi figliuoli. E dobbiamo opporci a chiunque la usi per intendere che tutti gli uomini sono figli di Dio perchè sono stati creati da Dio. Noi dunque vi diciamo fratelli che l’espressione che tutti gli uomini sono figli di Dio, anche quando con essa si intende che tutti gli uomini sono stati creati da Dio, è INACCETTABILE, e chi la usa va confutato immediatamente, perchè si tratta di una menzogna.

Quello che dice questo ‘pastore’ è un evidente compromesso che le ADI hanno dovuto accettare – checché ne dicano loro – per compiacere alla Massoneria che infatti usa questa espressione nel senso che tutti gli uomini sono stati creati da Dio. Infatti sul sito della Grande Loggia del Michigan, si legge che ‘la Massoneria insegna che siccome Dio è il Creatore, tutti gli uomini e tutte le donne sono i figli di Dio. A motivo di ciò, tutti gli uomini e tutte le donne sono fratelli e sorelle …’ (www.gl-mi.org/freemasonry-explained.htm – Freemasonry teaches that: Since God is the Creator, all men and women are the children of God. Because of that, all men and women are brothers and sisters …).

Fratelli che frequentate Chiese ADI, io ve lo ripeto: uscite e separatevi dalle ADI perchè hanno un’altra dottrina, una dottrina che su diversi punti assomiglia a quella massonica.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Post correlati:

Questa voce è stata pubblicata in Bibbia, Cristianesimo, Italia, Pentecostali e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.