E come Mosè innalzò il serpente nel deserto… [Audio Streaming]

bibbia microfonoÈ on line il file audio della predicazione evangelistica di Giacinto Butindaro dal titolo “E come Mosè innalzò il serpente nel deserto…” trasmessa in diretta ieri sera. Il file è un MP3 e pesa circa 13 MB (128 Kbps), 3 MB (24 Kbps). L’audio dura circa 14 minuti. L’archivio delle registrazioni è alla seguente pagina. Qui sotto lo puoi ascoltare in audio streaming.

Trascrizione audio:
Uomini e donne piccoli e grandi ricchi e poveri savi e ignoranti Ebrei e Gentili prestate la massima attenzione al messaggio che sto per trasmettervi perché questo è il messaggio della salvezza che è in Cristo Gesù nel libro dei Numeri è scritto quanto segue al capitolo ventuno partendo dal versetto quattro così è scritto questo questi sono fatti che si verificarono nel deserto durante il viaggio del popolo d’Israele alla volta della terra di Canaan è scritto così “Poi gl’Israeliti si partirono dal monte Hor, movendo verso il mar Rosso per fare il giro del paese di Edom; e il popolo si fe’ impaziente nel viaggio. E il popolo parlò contro Dio e contro Mosè, dicendo: ‘Perché ci avete fatti salire fuori d’Egitto per farci morire in questo deserto? Poiché qui non c’è né pane né acqua, e l’anima nostra è nauseata di questo cibo tanto leggero’. Allora l’Eterno mandò fra il popolo de’ serpenti ardenti i quali mordevano la gente, e gran numero d’Israeliti morirono. Allora il popolo venne a Mosè e disse: ‘Abbiamo peccato, perché abbiamo parlato contro l’Eterno e contro te; prega l’Eterno che allontani da noi questi serpenti’. E Mosè pregò per il popolo. E l’Eterno disse a Mosè: ‘Fatti un serpente ardente, e mettilo sopra un’antenna; e avverrà che chiunque sarà morso e lo guarderà, scamperà’. Mosè allora fece un serpente di rame e lo mise sopra un’antenna; e avveniva che, quando un serpente aveva morso qualcuno, se questi guardava il serpente di rame, scampava.” dunque in questa storia noi vediamo che il popolo si rese colpevole si rese colpevole davanti a Dio perché parlò contro Dio e contro Mosè e allora il Signore punì il popolo perché Dio è giusto e mandò in mezzo al popolo dei serpenti velenosi i quali mordevano la gente e molti Israeliti morirono di quei di quei morsi a causa di quei morsi di quei serpenti velenosi e allora il popolo si umiliò e riconobbe il suo peccato e pregò appunto Mosè invitò Mosè a pre lo supplicarono affinché pregasse Iddio che allontanasse da loro quei quei serpenti e Mosè pregò Iddio e Dio gli rispose gli rispose in questa maniera ordinandogli di fare un serpente ardente di metterlo sopra un’antenna e sarebbe avvenuto questo che quando uno che veniva morso dal serpente se lo guardava sarebbe sarebbe scampato alla morte perché quel morso praticamente era letale ma chiunque avrebbe guardato quel serpente di rame messo sopra quell’antenna sarebbe scampato alla morte e così avvenne che tutti coloro che guardarono quel serpente dopo essere stati morsi scamparono alla morte Gesù Cristo il Figlio di Dio colui che nella pienezza dei tempi fu mandato da Dio in questo mondo per compiere la propiziazione dei nostri peccati tramite il suo sacrificio ebbe a dire un giorno queste parole ricollegandosi appunto a questi eventi che vi ho poco fa diciamo raccontati “E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che il Figliuol dell’uomo sia innalzato, affinché chiunque crede in lui abbia vita eterna.” vedete dunque Gesù Cristo disse che era necessario che lui fosse innalzato esattamente come era stato innalzato il serpente di rame nel deserto quando Gesù parlò in questi termini cioè parlò del del fatto di che bisognava che lui fosse innalzato si riferiva alla sua morte sì proprio così alla sua morte perché in un altro passo Gesù disse “quando sarò innalzato dalla terra, trarrò tutti a me.” e Giovanni dice queste queste cose a proposito di queste parole pronunziate da Gesù “Così diceva per significare di qual morte doveva morire.” difatti Gesù morì crocifisso sulla croce fu posto sopra un legno fu innalzato così appunto la Scrittura la Scrittura dice che Gesù morì dunque era necessario che Gesù Cristo il Figlio di Dio morisse sulla croce cioè che fosse innalzato per quale ragione perché solamente in questa maniera poteva avvenire la propiziazione dei nostri peccati solamente mediante lo spargimento del suo prezioso sangue potevano essere avrebbero potuto essere rimessi i peccati dunque era necessaria la sua morte espiatoria affinché chiunque crede in lui abbia vita eterna dunque vedete questa è la buona notizia questa è la buona notizia che Gesù Cristo il Figlio di Dio è morto sulla croce carico delle nostre iniquità per darci la vita per darci la vita affinché noi fossimo perdonati affinché i nostri peccati fossero tutti cancellati e affinché noi ricevessimo la vita eterna e dunque è per grazia per la grazia di Dio che si ottiene la remissione dei peccati e la vita eterna non è per opere affinché nessuno si possa gloriare nel cospetto nel cospetto di Dio affinché chiunque crede in lui la Sacra Scrittura dice qualcuno dirà ma è così facile la Bibbia dice questo noi lo abbiamo sperimentato noi abbiamo sperimentato la fedeltà della parola di Dio quando abbiamo creduto nel Figliuolo di Dio infatti è avvenuto questo che ci siamo sentiti perdonati i nostri peccati si sono sono stati cancellati e abbiamo ottenuto la vita eterna e adesso abbiamo la certezza di avere la vita eterna dunque quello che vi annunziamo ve lo annunziamo anche per esperienza personale un’esperienza personale che conferma pienamente la parola di Dio dunque ascoltatemi peccatori voi che brancolate ancora nel buio voi che siete sotto la potestà delle tenebre che non sapete dove state andando ascoltate voi siete diretti all’inferno siete diretti dopo la morte in un luogo di tormento dove c’è un fuoco vero un fuoco che produce dei tormenti dei terribili e atroci dolori a tutti coloro appunto che vi ci si trovano questo è il luogo verso il quale un luogo ultraterreno verso il quale voi siete voi siete diretti considerate dunque attentamente la vostra condizione davanti a Dio siete perduti siete perduti perché siete dei peccatori ecco perché siete perduti ma Iddio ha voluto che voi ascoltaste questo messaggio che è il messaggio della salvezza che è in Cristo Gesù l’Evangelo la buona novella sì proprio così la buona novella che consiste nell’annunzio della morte espiatoria di Gesù Cristo e nella sua resurrezione perché dovete sapere che Gesù dopo essere morto sulla croce dopo tre giorni risuscitò dai morti a cagione della nostra giustificazione e si fece vedere per diversi giorni dai suoi discepoli molti lo videro e dunque chiunque crede nel Signore Gesù Cristo riceve la remissione dei peccati e la vita eterna e dunque scampa scampa alla perdizione viene salvato dalla perdizione per la grazia di Dio quindi cosa dovete fare per ottenere la remissione dei vostri peccati per ottenere la vita eterna e scampare alla perdizione vi dovete ravvedere dei vostri peccati perché voi avete peccato davanti a Dio non importa quanto avete peccato non importa che tipo di peccati abbiate commesso voi avete peccato quindi vi dovete ravvedere e dovete credere nell’Evangelo dovete credere nell’Evangelo questo è il messaggio che Dio ha voluto farvi pervenire farvi pervenire è un messaggio meraviglioso è un messaggio glorioso questo messaggio è potenza di Dio per chiunque per chiunque crede ecco perché vi scongiuro davanti a Dio a ravvedervi dei vostri peccati e a credere nel Signore Gesù Cristo credete nel Signore Gesù Cristo affinché possiate essere perdonati affinché la vostra coscienza possa essere finalmente purificata dalle opere morte che la contaminano e affinché possiate ottenere la vita eterna e così avere la certezza che quando morirete andrete in paradiso con il Signore Gesù Cristo perché Gesù è alla destra è alla destra di Dio adesso è alla destra di Dio dove intercede per i santi e quindi sappiate questo uomini donne chiunque voi chiunque voi siate sappiate sappiate che questa questa è la buona notizia la buona notizia che Dio ha comandato che vi sia predicata ravvedetevi ravvedetevi e credete nell’Evangelo ricordatevi quegli Israeliti dopo essere stati morsi erano condannati a morire ma quando guardavano quel serpente di rame scampavano solamente guardando quel serpente di rame scamparono dalla morte quindi anche loro scamparono per la grazia per la grazia di Dio non per opere ma per per la grazia di Dio e dunque io vi ho annunziato in Cristo Gesù la grazia la grazia di Dio che salva che salva il peccatore dall’errore della sua via e dalla perdizione eterna chiu chiunque veramente crede in lui chiunque crede in lui riceve la remissione dei peccati e la vita eterna ravvedetevi quindi e credete in lui chi ha orecchi da udire oda

Post correlati:

Questa voce è stata pubblicata in Audio Streaming, Bibbia, Cristianesimo, Italia e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.