Beati quelli… [Audio Streaming]

È on line il file audio della predicazione evangelistica di Giacinto Butindaro dal titolo “Beati quelli…” trasmessa in diretta ieri sera. Il file è un MP3 e pesa circa 11 MB (128 Kbps), 2 MB (24 Kbps). L’audio dura circa 12 minuti. L’archivio delle registrazioni è alla seguente pagina. Qui sotto lo puoi ascoltare in audio streaming.

Trascrizione audio:
Uomini e donne piccoli e grandi ricchi e poveri savi e ignoranti Ebrei e Gentili ascoltate il messaggio che sto per trasmettervi perché è il messaggio della salvezza che è in Cristo Gesù nell’epistola di Paolo dell’apostolo Paolo ai Romani al capitolo quattro leggiamo quanto segue che diremo dunque dal versetto uno “Che diremo dunque che l’antenato nostro Abramo abbia ottenuto secondo la carne? Poiché se Abramo è stato giustificato per le opere, egli avrebbe di che gloriarsi; ma dinanzi a Dio egli non ha di che gloriarsi; infatti, che dice la Scrittura? Or Abramo credette a Dio, e ciò gli fu messo in conto di giustizia. Ora a chi opera, la mercede non è messa in conto di grazia, ma di debito; mentre a chi non opera ma crede in colui che giustifica l’empio, la sua fede gli è messa in conto di giustizia. Così pure Davide proclama la beatitudine dell’uomo al quale Iddio imputa la giustizia senz’opere, dicendo: Beati quelli le cui iniquità sono perdonate, e i cui peccati sono coperti. Beato l’uomo al quale il Signore non imputa il peccato.” dunque qui l’apostolo Paolo sta parlando della giustificazione della giustificazione ottenuta dal patriarca Abramo come la ottenne la giustificazione la ottenne per mezzo della fede e quindi per grazia infatti dice dice Paolo che se Abramo è stato giustificato per le opere egli avrebbe di che gloriarsi invece non fu giustificato per opere ma fu giustificato per fede infatti dice Paolo che dinanzi a Dio Abramo non ha di che gloriarsi e perché non ha di che gloriarsi perché credette a Dio e ciò gli fu messo in conto di giustizia cioè la sua fede fu quella che fu messa in conto di giustizia e quindi Iddio lo giustificò mediante la fede ora l’apostolo l’apostolo Paolo prende delle parole scritte da Davide dal re Davide il dolce cantore d’Israele per confermare appunto che cosa per confermare che coloro che ai quali Iddio imputa la giustizia senza opere sono beati appunto beati come lo fu come lo fu Abramo infatti dice che così pure Davide proclama la beatitudine dell’uomo al quale Iddio imputa la giustizia senz’opere e in che maniera ha proclamato ciò dicendo beati quelli le cui iniquità sono perdonate e i cui peccati sono coperti ora in che maniera in che maniera i i peccati i propri peccati possono essere perdonati o vengono perdonati in che maniera i po i propri peccati possono essere coperti c’è solo una maniera mediante la fede in Gesù Cristo cioè credendo in Gesù Cristo credendo che cosa in altre parole credendo che Gesù Cristo è il Figlio di Dio che nella pienezza dei tempi è morto sulla croce per i nostri peccati che fu seppellito ma il terzo giorno Iddio lo risuscitò dai morti a cagione della nostra giustificazione dunque ecco in che maniera in che maniera si diventa beati ecco in che maniera si ottiene la remissione il perdono dei propri peccati mediante la fede in Gesù Cristo perché chiunque crede nel Signore Gesù Cristo riceve la remissione dei peccati mediante il suo nome e dunque questa questa remissione questa remissione dei peccati è una è una beatitudine è una è una benedizione le persone che ricevono questa remissione dei peccati sono persone felici possono anche essere povere ma sono beate perché le loro iniquità sono perdonate e i loro peccati sono coperti ma tutto questo avviene può avvenire solamente per la grazia di Dio non per opere non per opere se ti è stato detto che tu ti puoi tu ti puoi diciamo meritare il perdono di Dio o puoi o puoi acquistarlo con le tue opere buone sappi che ti hanno ingannato perché il perdono il perdono si ottiene esclusivamente per grazia da Dio mediante la fede nel Signore Gesù Cristo quindi che cosa devi fare per diventare beato tu che mi ascolti tu che vivi nel peccato che sei schiavo del peccato che cosa devi fare devi ravvederti dei tuoi peccati e devi credere in Cristo Gesù solamente credendo in lui infatti potrai ottenere la remissione la remissione dei peccati e dunque smetterai di essere un peccatore schiavo del peccato smetterai di essere un figliuolo d’ira smetterai di essere sotto la condanna la condanna di Dio perché diventerai un figliuolo di Dio perché sarai giustificato appieno e tutto questo sappi per la grazia di Dio e e e appunto in virtù del fatto che si viene giustificati per grazia allora ogni vanto è tolto ogni vanto è eliminato come diceva sempre l’apostolo Paolo diceva “Dov’è dunque il vanto? Esso è escluso. Per qual legge? Delle opere? No, ma per la legge della fede; poiché noi riteniamo che l’uomo è giustificato mediante la fede, senza le opere della legge.” questa è la buona notizia relativa al regno di Dio dunque tu che mi ascolti devi sapere questo che in questo momento sei sotto la condanna sei sotto la condanna di Dio perché sei un peccatore perché sei uno schiavo uno schiavo del peccato e dunque meriti che cosa meriti la perdizione meriti il fuoco eterno ecco che cosa meriti tu davanti a Dio perché questo perché sei un peccatore perché sei un ribelle perché sei un insensato perché sei un nemico di Dio ma Dio ti fa sapere che nel suo grande amore ha mandato il suo unigenito Figliuolo in questo mondo per compiere la propiziazione dei nostri peccati e affinché mediante la fede nel suo nome noi ricevessimo potessimo ricevere la remissione dei nostri peccati e quindi diventare beati ora noi lo abbiamo noi siamo diventati un giorno beati per la grazia di Dio noi ancora ricordiamo il giorno in cui il Signore veramente ci ha perdonato e il nostro desiderio è che anche voi anche voi veramente otteniate otteniate la stessa la stessa beatitudine che abbiamo ricevuto ricevuto noi e siccome che noi l’abbiamo sperimentata siccome che sappiamo come si sperimenta allora vi annunziamo anche a voi la via il modo per ottenere questa gloriosa beatitudine ed è la fede nel Signore Gesù Cristo non c’è un’altra maniera ti è stato detto che andando dal prete a confessarti almeno una volta all’anno riceverai la remissione la remissione dei tuoi peccati ti hanno profondamente e grandemente ingannato ascoltami tu puoi andarti a confessare dal prete ogni giorno eh non otterrai assolutamente alcuna remissione dei tuoi peccati perché quel prete quell’uomo non ha alcun potere di rimettere i tuoi peccati colui che può rimettere i tuoi peccati è Dio e questo lo fa direttamente personalmente a colui che si ravvede e crede nel nome del suo Figliuolo quindi questa è la buona notizia la buona notizia è che si ottiene il perdono dei propri peccati per grazia per grazia non per opere non per opere perché altrimenti perché altrimenti l’uomo una volta ricevuto questo perdono avrebbe avrebbe di che gloriarsi ma Iddio ha voluto togliere all’uomo ogni motivo di vanto ogni motivo di vanto escludere il vanto e dunque la buona notizia che ti reco da parte di Dio è questa che chiunque crede nel Signore Gesù Cristo riceve il perdono la remissione dei suoi peccati i suoi peccati vengono coperti non è questa una notizia gloriosa meravigliosa che farai dunque che farai dopo avere sentito il lieto annuncio relativo al al buon nome del Signore Gesù Cristo che cosa farai dopo avere sentito come si fa a ottenere la remissione dei propri peccati continuerai a indurire il tuo cuore eh continuerai a vivere a vivere sotto la schiavitù del peccato o ti ravvederai e crederai nel Signore Gesù Cristo io spero veramente che tu che tu veramente faccia quello che Dio ti comanda di fare e quindi che tu ti ravveda dei tuoi peccati e cred e cre e creda nel Signore Gesù Cristo per ottenere la remissione dei peccati e quindi e quindi passare l’eternità con il Signore perché altrimenti perché altrimenti devi essere sicuro di questo devi essere sicuro di questo che quando morirai se non ti sarai ravveduto e non avrai creduto nel Signore Gesù Cristo quando morirai quello che ti aspetta è il fuoco dell’inferno dove appunto c’è il pianto e lo stridore dei denti considera dunque dove andrai dopo morto se tu ti rifiuterai di ravvederti e di credere nel Signore Gesù Cristo ecco perché ti scongiuro da parte di Dio a pentirti dei tuoi peccati e a credere nel Signore Gesù non indugiare la vita è breve la vita è molto breve veramente breve quindi non indugiare e non indurare il tuo cuore ravvediti e credi nel Signore Gesù Cristo e così entrerai a far parte di coloro che sono beati infatti dice la Scrittura “Beati quelli le cui iniquità sono perdonate, e i cui peccati sono coperti.” chi ha orecchi da udire oda

Post correlati:

Questa voce è stata pubblicata in Audio Streaming, Bibbia, Cristianesimo, Italia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.