Il serpente di rame innalzato [Audio Streaming]

bibbia microfonoÈ on line il file audio della predicazione di Giacinto Butindaro dal titolo “Il serpente di rame innalzato” trasmessa in diretta ieri sera. Il file è un MP3 e pesa circa 16 MB (128 Kbps), 3 MB (24 Kbps). L’audio dura circa 17 minuti. L’archivio delle registrazioni è alla seguente pagina. Qui sotto lo puoi ascoltare in audio streaming.

“E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che il Figliuol dell’uomo sia innalzato, affinché chiunque crede in lui abbia vita eterna.” (Giovanni 3:14,15)

Trascrizione audio:
Uomini e donne piccoli e grandi ricchi e poveri Ebrei e Gentili savi e ignoranti prestate molta molta attenzione perché il messaggio che sto per trasmettervi non è un messaggio qualunque ma è il messaggio della salvezza che è in Cristo Gesù nella Bibbia precisamente nel Vangelo scritto da Giovanni uno dei discepoli di Gesù Cristo il Figlio di Dio troviamo scritto quanto segue capitolo tre versetto versetti quattordici e quindici sono parole di Gesù queste sono parole del Signore Gesù Cristo disse queste parole “E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che il Figliuol dell’uomo sia innalzato, affinché chiunque crede in lui abbia vita eterna.” dunque il Signore paragonò il suo innalzamento a quello del serpente nel deserto quindi bisogna ritornare con la memoria a quello che avvenne nel deserto a proposito appunto di questo innalzamento del serpente fatto da Mosè era avvenuto che gl’Israeliti diciamo durante il loro il loro viaggio il loro il loro viaggio nel deserto gl’Israeliti si erano resi impazienti e allora avevano parlato contro Dio e contro Mosè Mosè vi ricordo era colui il profeta che Dio aveva mandato per liberare il popolo d’Israele dalla mano del Faraone d’Egitto e quindi dalla schiavitù egiziana quindi gl’Israeliti avevano parlato contro Dio e contro Mosè e il Signore per punirli mandò in mezzo a loro dei serpenti velenosi i quali mordevano la gente e molti Israeliti morirono a motivo dei quei morsi di quei serpenti velenosi allora il popolo dice la Bibbia venne a Mosè e disse “‘Abbiamo peccato, perché abbiamo parlato contro l’Eterno e contro te; prega l’Eterno che allontani da noi questi serpenti’.” queste parole sono scritte nel libro dei Numeri e prosegue lo scrittore “E Mosè pregò per il popolo. E l’Eterno disse a Mosè: ‘Fatti un serpente ardente, e mettilo sopra un’antenna; e avverrà che chiunque sarà morso e lo guarderà, scamperà’. Mosè allora fece un serpente di rame e lo mise sopra un’antenna; e avveniva che, quando un serpente aveva morso qualcuno, se questi guardava il serpente di rame, scampava.” dunque da questo racconto emerge in maniera in maniera chiara che quello che Iddio richiese a coloro che venivano morsicati da quei serpenti velenosi affinché essi potessero scampare alla morte era una sola cosa lo sguardo verso il serpente o meglio dovevano guardare a quel serpente di rame che Iddio aveva ordinato a Mosè di innalzare cioè di mettere sopra un’antenna e la Bibbia dice che quando un serpente aveva morso qualcuno se questi guardava il serpente di rame scampava quindi coloro che venivano morsi praticamente erano condannati a morire ma se guardavano al serpente di rame allora scampavano e in effetti quelli che guardarono al serpente di rame dopo essere stati morsi dai serpenti scamparono e questo perché la parola di Dio è verità non può mentire quello che Dio dice lo mantiene Iddio la Bibbia dice è impossibile che abbia mentito e questo evento avvenuto in mezzo al deserto cioè veramente ci conferma che quando Iddio parla poi manda ad effetto la sua parola Dio non parla invano allora Gesù Cristo molto tempo dopo il Figlio di Dio quindi con l’Unigenito venuto da presso al Padre ha detto queste parole prestate molta attenzione qui è Colui che è disceso dal cielo che parla “E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che il Figliuol dell’uomo sia innalzato, affinché chiunque crede in lui abbia vita eterna.” gli uomini sono condannati a morte ascoltatemi voi che vivete lontani da Dio schiavi del peccato e quindi siete morti nei vostri peccati e nelle vostre trasgressioni e l’ira di Dio è sopra di voi e siete diretti in perdizione cioè all’inferno prestate molta attenzione a quello che ha detto il Signore Gesù Cristo l’Unigenito venuto da presso il Padre gli uomini gli uomini sono sotto la condanna divina perché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio quindi anche voi che ancora siete schiavi del peccato dovete sapere che siete sotto la condanna divina e c’è solo una maniera per scampare per scampare alla perdizione eterna e quindi al tormento eterno che aspetta i condannati c’è solo una maniera c’è solo una maniera e qual è quella di guardare al Figliuolo di Dio cosa significa credere in lui infatti ecco che cosa ha detto Gesù bisogna che il Figliuol dell’uomo sia innalzato e quindi egli in questa maniera indicava di qual morte sare di qual mo quale morte avrebbe fatta infatti Gesù dopo del tempo fu crocifisso fu appiccato ad un legno messo su una croce su una croce e fu appunto messo su una croce in mezzo a due malfattori affinché le Scritture fossero adempiute quindi lui in questa circostanza appunto significò di qual morte doveva morire e perché doveva morire di questa morte per espiare i nostri peccati e quindi per acquistarci una redenzione eterna in altre parole per permetterci di scampare alla perdizione eterna che equivale a dire al tormento eterno quindi bisognava che Gesù Cristo morisse sulla croce per i nostri peccati non solo che fosse seppellito e poi che resuscitasse dai morti perché Gesù Cristo non è solo stato appiccato a un legno e là ha trovato la morte ma è anche risuscitato dai morti il terzo giorno mediante la gloria del Padre quindi Gesù Cristo vive non è più morto è stato morto ma adesso vive nei secoli dei secoli non muore più dunque bisognava che Egli morisse sulla croce per compiere la propiziazione dei nostri peccati e dunque per riconciliarci con Dio Padre e infatti cosa dice Gesù affinché chiunque crede in lui abbia vita eterna dunque mediante la sola fede nel Signore Gesù Cristo eh che equivale a contemplare il Figliuolo di Dio dico mediante la sola fede nel Figliuolo di Dio si ottiene la vita eterna perché questo perché la vita eterna è il dono di Dio in Cristo Gesù la vita eterna non è qualcosa che si può guadagnare la vita eterna non è qualcosa che si può meritare ma la vita eterna è il dono di Dio e quindi lo si può solo ricevere da Dio gratuitamente appunto perché è il dono di Dio ecco perché appunto la salvezza la salvezza dal peccato e dalla perdizione eterna è interamente per grazia cioè gratuita e questo in virtù di quello che ha compiuto Gesù Cristo quindi in virtù dei suoi meriti proclamiamo dunque agli uomini che Gesù Cristo il Figlio di Dio è morto sulla croce per i nostri peccati fu seppellito e fu risuscitato il terzo giorno per la nostra giustificazione affinché chiunque crede in lui abbia vita eterna dunque cosa devi fare tu peccatore traviato che brancoli nel buio e che sei diretto all’inferno senza saperlo cosa devi fare per ottenere la vita eterna eh e quindi per scampare al tormento eterno che ti aspetta devi innanzi tutto ravvederti dei tuoi peccati dalle opere morte ti devi ravvedere e quindi implorare il perdono del Signore e devi credere che appunto Gesù Cristo è morto sulla croce per i nostri peccati che fu seppellito e che il terzo giorno risuscitò per la nostra giustificazione in questa maniera facendo questo riceverai il pieno perdono dei tuoi peccati perché chiunque crede in lui la Scrittura dice riceve la remissione dei peccati mediante il suo nome e non solo riceverai anche la vita eterna e quindi avrai la certezza che quando morirai ti dipartirai dal corpo e andrai con il Signore Gesù in cielo sì e contemplerai la sua gloria sì là in cielo perché il Signore ha detto dove sono io quivi sarà anche il mio servitore dunque questa è la buona notizia che chiunque crede nel Figliuolo di Dio riceve la remissione dei peccati di tutti i peccati eh badate bene di tutti i peccati in virtù appunto del sangue di Gesù Cristo e anche riceve la vita eterna è la buona notizia perché appunto si riceve tutto ciò per la grazia di Dio non per i propri meriti non per opere meritorie che si sono fatte affinché nessuno si glori nel cospetto di Dio ma affinché chi si glori si glori nel Signore e tu una volta che appunto crederai nel Signore Gesù Cristo eh comprenderai tutto ciò e allora sì che avrai motivo di gloriarti nel Signore e sicuramente ti glorierai nel Signore e darai a lui tutta la gloria per quello che il Signore avrà fatto nella tua vita ma devi sapere devi sapere appunto che se non ti ravvedi se non ti ravvedi dei tuoi peccati eh e ti rifiuti di credere nel Figliuolo di Dio devi sapere che non vedrai giammai prima di tutto non gusterai mai il perdono di Dio mai la coscienza ti continuerà ad accusare per i peccati che hai commesso contro Dio e poi devi sapere questo devi sapere questo che non avrai giammai vita eterna non vedrai la vita non vedrai giammai la vita ma l’ira di Dio rimarrà sopra di te e quando morirai andrai all’inferno andrai all’inferno diritto diritto non esiste il purgatorio il purgatorio è un’invenzione della Chiesa Cattolica Romana non esiste il purgatorio esistono solo due luoghi nell’aldilà dove vanno le anime dei morti in cielo nella gloria in paradiso vanno coloro che sono stati salvati e all’inferno invece vanno coloro che invece sono perduti e sono morti appunto perduti cioè nei loro peccati quindi tu devi sapere questo lo devi sapere proprio affinché tu sia inescusabile tu devi sapere che fine farai se rifiuterai di ravvederti e di credere nel Signore Gesù Cristo eh tu andrai all’inferno eh sarai veramente lì perduto per sempre non avrai più possibilità possibilità di salvezza perché non c’è più possibilità di salvezza eh poi all’inferno non c’è più possibilità di salvezza c’è solo l’attesa del tremendo giudizio di Dio poi eh e appunto nel giorno del giudizio risorgerai per comparira comparirai davanti a Dio e sarai giudicato sarai giudicato e condannato e sarai gettato anima e corpo in un altro luogo di tormento che si chiama fuoco eterno o stagno ardente di fuoco e di zolfo e là passerai trascorrerai tutta l’eternità tutta eh l’eternità un tempo senza fine nel tormento perché questo è quello che dice la Bibbia quindi ti ho detto da un lato che cosa devi fare per ottenere il perdono dei peccati eh e la vita eterna te l’ho detto perché questo è quello che il Signore mi ha comandato di dirti e ma però però sono anche obbligato ad avvertirti eh di quello che ti succederà di quello che ti succederà se rifiuterai di ravvederti e di credere nel Signore Gesù Cristo quindi non indurare il tuo cuore non non tardare affrettati affrettati a ravvederti dei tuoi peccati e a credere nel Figliuolo di Dio non ti vantare del domani dice la Bibbia perché non sai quello che un giorno possa produrre non lo sai non lo sai se sarai in vita domani oggi oggi è il giorno della salvezza sei già con un piede all’inferno ravvediti e credi nel Figliuolo di Dio ricordati Gesù ha dato la sua vita su quella croce ha dato la sua vita ha sparso il suo sangue per salvarci per salvarci tu sei perduto sei già con un piede all’inferno e io ti ho avvertito quindi ravvediti credi in lui guarda a Gesù credi nel Figliuolo di Dio credi in quello che lui ha fatto nella sua morte espiatoria nella sua resurrezione credi fermamente in lui e sarai perdonato e riceverai la vita eterna

Questa voce è stata pubblicata in Audio Streaming, Bibbia, Cristianesimo, Italia e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.