Eritrea: 25 cristiani detenuti in condizioni drammatiche

Il 3 Luglio, ad Assab, 25 cristiani che si stavano recando ad una riunione sono stati arrestati dall’esercito eritreo. Il campo militare dove sono rinchiusi è conosciuto per le difficili condizioni di detenzione.

Un dramma si sta svolgendo nel sud-est dell’Eritrea, sulle rive del Mar Rosso, dove 25 cristiani sono detenuti in un campo militare dal 3 luglio. Sono stati arrestati dall’esercito mentre stavano andando ad un incontro di lode e portati alla base di Adi-Nefase, a 5 km dalla città costiera di Assab.

In questa base le condizioni di detenzione sono durissime. Dal 2007 almeno due prigionieri cristiani vi sono morti. Oltre agli arresti di cristiani per “comportamento anti-patriottico,” l’esercito eritreo forza i giovani responsabili di chiese ad unirsi ai suoi ranghi.

Di fronte a questa prova e alla violenza quotidiana, i cristiani in Eritrea hanno chiesto alla Chiesa tutta di pregare del continuo per loro.

Via | portesouvertes.fr

Post correlati:

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Detenuti cristiani, Intercessione, Persecuzione e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.