Arabia Saudita: Due cristiani indiani arrestati per “proselitismo”

RIYAD – Due cristiani indiani che lavorano in Arabia Saudita sono stati recentemente arrestati e condannati a 45 giorni di carcere. Verso le 20:30 dell’11 marzo, Vasantha Sekhar e Nese Yohan sono stati picchiati e arrestati nella città di Batha con accuse di “proselitismo”. Il loro appartamento è stato perquisito dopo che sono stati imprigionati, e dei cristiani locali credono che essi siano stati arrestati per impedirgli di praticare il cristianesimo privatamente nella loro casa. Un datore di lavoro ha restituito il passaporto di uno dei cristiani, chiarendo che il suo lavoro non è più disponibile, e sarà espulso. L’altro cristiano attende informazioni riguardanti il suo status giuridico e il lavoro.

via persecution.net

Post correlati:

Questa voce è stata pubblicata in Arabia Saudita, Cristianesimo, Detenuti cristiani, Intercessione, Persecuzione e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.