Usa: azione legale contro carcere che consente solo bibbie

WASHINGTON – Un carcere della Carolina del Sud che consente ai detenuti di leggere soltanto la Bibbia è al centro di una azione legale da parte di una organizzazione per la difesa dei diritti umani.

Secondo l’American Civil Liberties Union la politica del carcere in fatto di lettura costituisce “una violazione di diversi diritti costituzionali dei detenuti compresa la libertà di espressione e la libertà di religione”.

Il caso è nato dopo che una rivista specializzata in notizie legali ha cercato di inviare il giornale per posta ai detenuti. I dirigenti del carcere della Contea Berkeley hanno fatto sapere che i detenuti potevano ricevere solo Bibbie dalla copertina non rigida ma non potevano avere accesso a “riviste, quotidiani o altri tipi di libri”.

sda-ats

Fonte: SwissInfo

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Bibbia, Cristianesimo, Cultura, Stati Uniti e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.