Come le ADI hanno fatto sparire l’inferno da ‘Solo per Grazia’ di Charles H. Spurgeon

Fratelli, vi propongo anche quest’altre manipolazioni, che riguardano la parte finale del libro ‘Solo per grazia’ di Charles Spurgeon, compiute da ADI-Media, per farvi capire come in effetti le ADI hanno fatto dire a Spurgeon quello che hanno voluto loro, togliendo parole e manomettendo intere frasi.

———————–

Spurgeon afferma: ‘READER, MEET ME IN HEAVEN! Do not go down to hell. There is no coming back again from that abode of misery. Why do you wish to enter the way of death when Heaven’s gate is open before you?’ (AOG, pag. 67).

La traduzione è: ‘Lettore, incontriamoci in cielo! Non andare giù all’inferno. Non c’è nessun ritorno da quella dimora di miseria. Perché desideri entrare nella via della morte quando il cancello del Paradiso è aperto davanti a te?’.

Le ADI hanno messo così: ‘Caro amico, diamoci appuntamento in cielo! Non ritornare nell’abisso di miseria. Perché prendere la strada della morte quando la porta del cielo è spalancata davanti a te?’ (SPG, pag. 133).

Notate come le ADI hanno fatto sparire la parola ‘inferno’, e poi come hanno dovuto manomettere la frase successiva che è legata strettamente a quella sull’inferno. Spurgeon infatti dice al lettore, guarda che se vai all’inferno, da quella dimora di miseria non potrai più tornare; mentre loro fanno dire a Spurgeon ‘non ritornare nell’abisso di miseria’. Ma che senso hanno queste parole, dato che sono rivolte al peccatore che ancora non ha sperimentato la salvezza, e quindi ad una persona che è già nella più profonda miseria spirituale?

————————-

Le ultime righe del libro di Spurgeon sono queste: ‘Take with you words and come unto your Lord this day, even this day. Remember, O soul, it may be NOW OR NEVER with you. Let it be NOW; it would be horrible that it should be never. Again I charge you, MEET ME IN HEAVEN’ (AOG, pag. 67).

La traduzione è: ‘Prendi con te delle parole e vieni al tuo Signore oggi, proprio oggi. Ricordati, Oh anima, per te può essere ORA O MAI. Fa che sia ORA; sarebbe orribile che fosse mai. Te lo ordino ancora, INCONTRIAMOCI IN CIELO’.

Le ADI hanno messo così: ‘Vieni al Signore, oggi, sì, proprio oggi, ‘solo per grazia’! (SPG. pag. 133). Come si può vedere mancano all’appello proprio le ultime frasi del libro.

Se questa non è manipolazione, cos’è?

Giacinto Butindaro

Post correlati:

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Italia, Pentecostali e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.