Ecco come le ADI sono riuscite a far parlare Francesco Toppi tramite Charles Spurgeon!

Ecco alcune manipolazioni presenti nel libro ‘Solo per grazia’ di Charles Spurgeon, tradotto e pubblicato da ADI-Media, che mostrano in maniera evidente come le ADI hanno usato e sfruttato questo libro per far credere che Charles Spurgeon predicava come Francesco Toppi!

Il savio mediterà e diventerà più savio; mentre il beffardo si indignerà e vomiterà parole folli.

——————————–

Spurgeon afferma: ‘Do not sit down and try to pump up repentance from the dry well of corrupt nature. It is contrary to the laws of mind to suppose that you can force your soul into that gracious state. Take your heart in prayer to Him who understands it, and say, “Lord, cleanse it. Lord, renew it. Lord, work repentance in it.” The more you try to produce penitent emotions in yourself, the more you will be disappointed; but if you believingly think of Jesus dying for you, repentance will burst forth. Meditate on the Lord’s shedding His heart’s blood out of love to you. Set before your mind’s eye the agony and bloody sweat, the cross and passion; and, as you do this, He who was the bearer of all this grief will look at you, and with that look He will do for you what He did for Peter, so that you also will go out and weep bitterly. He who died for you can, by His gracious Spirit, make you die to sin; and He who has gone into glory on your behalf can draw your soul after Him, away from evil, and toward holiness. I shall be content if I leave this one thought with you; look not beneath the ice to find fire, neither hope in your own natural heart to find repentance. Look to the Living One for life. Look to Jesus for all you need between Hell Gate and Heaven Gate. Never seek elsewhere for any part of that which Jesus loves to bestow; but remember, CHRIST IS ALL’ (AOG, pag. 55).

La traduzione è: ‘Non sederti e non cercare di estrarre il ravvedimento dall’arido pozzo della natura corrotta. E’ contrario alle leggi della mente pensare che tu possa far entrare [con le tue forze] la tua anima dentro quella condizione benigna [o di grazia]. Porta il tuo cuore in preghiera a Colui che lo capisce, e digli: ‘Signore, purificalo. Signore, rinnovalo. Signore, opera il ravvedimento in esso’. Più tu tenterai di produrre emozioni penitenti in te stesso, e più sarai deluso; ma se tu credendo pensi a Gesù morente per te, il ravvedimento salterà fuori [o apparirà]. Medita su Gesù che spargeva il sangue del suo cuore per amore verso di te. Poni davanti all’occhio della tua mente l’agonia e il sudore sanguinante, la croce e la passione; e come farai questo, Colui che portò tutto questo dolore guarderà a te, e con quello sguardo Egli farà per te quello che fece per Pietro, cosicché anche tu uscirai fuori e piangerai amaramente. Colui che morì per te, può, per mezzo del suo Spirito benigno, farti morire al peccato; e Colui che è entrato nella gloria al posto tuo può attirare la tua anima a Lui, lontano dal male e verso la santità. Sarò contento se ti lascio quest’unico pensiero: non guardare sotto il ghiaccio per trovare il fuoco, e non sperare nel tuo proprio cuore naturale per trovare il ravvedimento. Guarda al Vivente per avere la vita. Guarda a Gesù per tutto ciò di cui hai bisogno fra la Porta dell’Inferno e la Porta del Paradiso. Non cercare altrove alcuna parte di quello che Gesù ama concedere; ma ricorda, Cristo è ogni cosa’.

Le ADI hanno messo così: ‘Non rimanere seduto, irremovibile nel tentativo di far fuoriuscire il pentimento dalla fonte arida della tua vecchia natura. E’ illogico credere che Gesù possa costringerti a ravvederti; devi semplicemente andare a Lui in preghiera, e invocare il Suo intervento. Chiedi a Dio di perdonarti e di rinnovarti in modo definitivo. Medita sul fatto che il Signore ha versato tutto il Suo sangue per amore tuo. Contempla con gli occhi della fede l’agonia del Signore sulla croce, il Suo sacrificio compiuto per te. Mentre farai tutto questo, Colui che sopportò quell’angoscia profonda guarderà verso te, con lo stesso sguardo che rivolse a Pietro, e anche tu te ne andrai piangendo amaramente, ma sicuro del perdono divino. Non andare sotto il ghiaccio a cercare il fuoco, non sperare di trovare il ravvedimento nel tuo cuore naturale. Guarda a Cristo Vivente, e troverai il fuoco purificatore dello Spirito Santo. Non cercare da nessun’altra parte quello che solamente l’amore di Gesù può offrirti!’ (SPG, pag. 108-109).

Come avete visto, qui le manipolazioni sono diverse. Le più rilevanti sono queste:

1) hanno messo ‘vecchia natura’ al posto di ‘natura corrotta’

2) hanno creato ad arte questa frase ‘E’ illogico credere che Gesù possa costringerti a ravvederti’, che Spurgeon non ha scritto, e che va contro il pensiero di Spurgeon, ma soprattutto contro la Parola di Dio perchè Gesù può costringere un peccatore a ravvedersi (basta vedere l’esempio di Saulo da Tarso). Ma siccome per le ADI non è sbagliato pensare che il peccatore ‘possa far entrare [con le sue forze] la sua anima dentro quella condizione benigna [o di grazia], ossia che possa con le sue forze arrivare a ravvedersi’ allora hanno deciso di sostituire le giuste parole di Spurgeon con delle parole bugiarde;

3) hanno fatto sparire che secondo Spurgeon, Dio può far morire un uomo al peccato; e può attirare la sua anima a Lui;

4) hanno fatto sparire che è Dio che opera il ravvedimento nel cuore dell’uomo;

5) hanno sostituito questa frase di Spurgeon ‘Guarda a Gesù per tutto ciò di cui hai bisogno fra la Porta dell’Inferno e la Porta del Paradiso’, con questa ‘Guarda a Cristo Vivente, e troverai il fuoco purificatore dello Spirito Santo’;

6) hanno omesso questa importante affermazione ‘Cristo è ogni cosa’.

Che obbrobrio!

———————————

Spurgeon afferma: ‘Remember this; or you may fall into error by fixing your minds so much upon the faith which is the channel of salvation as to forget the grace which is the fountain and source even of faith itself. Faith is the work of God’s grace in us. No man can say that Jesus is the Christ but by the Holy Ghost. “No man cometh unto me,” saith Jesus, “except the Father which hath sent me draw him.” So that faith, which is coming to Christ, is the result of divine drawing’ (AOG, pag. 22).

La traduzione è: ‘Ricordatevi di questo, o altrimenti potreste cadere nell’errore fissando le vostre menti così tanto sulla fede, che è il canale della salvezza, da dimenticare la grazia che è la fonte e la sorgente persino della fede stessa. La fede è l’opera della grazia di Dio in noi. Nessun uomo può dire che Gesù è il Cristo se non per lo Spirito Santo. ‘Nessun uomo viene a me’, disse Gesù, ‘se il Padre che mi ha mandato non lo attira’’. Così quella fede, che è venire (o che consiste nel venire) a Cristo, è il risultato di [una] attrazione divina’.

Le ADI hanno messo così: ‘Ricordatelo bene, altrimenti potresti cadere nell’errore di concentrare la mente sulla fede – che è il canale della salvezza – al punto di dimenticare la grazia di Dio, che è in realtà la sorgente e la fonte della fede stessa. Nessun uomo può dire che Gesù è il Cristo se non per opera dello Spirito Santo. ‘Nessuno viene a me’, disse Gesù, ‘se il Padre non lo attiri’. Quindi quella fede, che conduce ai piedi di Cristo, è il risultato dell’opera di Dio, che ci attira a Sé per l’azione dello Spirito Santo, e grazie [al] nostro arrendimento a Lui’ (SPG, pag. 48).

Avete notato cosa hanno combinato le ADI? Hanno fatto sparire la frase ‘La fede è l’opera della grazia di Dio in noi’, e fatto dire a Spurgeon che quella fede conduce ai piedi di Cristo, quando lui ha detto che quella fede consiste nel venire a Cristo. Perché tutto ciò, voi direte? Semplice, perché in questa maniera i lettori non leggeranno che il venire a Cristo è l’opera della grazia di Dio nell’uomo. Se le ADI avessero tradotto tutto correttamente, siccome nella Bibbia è scritto che Dio farà grazia a chi vuole fare grazia, i lettori avrebbero potuto capire giustamente che quindi a Cristo vanno solo coloro a cui Dio vuole fare grazia, ma le ADI è proprio questo che non vogliono che i credenti sappiano o capiscano.

Notate inoltre che le ADI hanno fatto dire a Spurgeon addirittura che Dio ci attira a Sé, quando invece Dio ci attira a Cristo, e poi che questo lo fa non solo per l’azione dello Spirito Santo, ma anche grazie al nostro arrendimento a Lui! Sì proprio così, le ADI sono riuscite a far dire a Spurgeon, ma soprattutto alla Bibbia, che noi andiamo a Cristo anche grazie al nostro arrendimento a Lui! Come se il nostro andare a Cristo non fosse stato frutto esclusivamente dell’opera di attrazione compiuta da Dio. Scandaloso!

————————

Spurgeon afferma: ‘TO RETURN to the grand text: “Him hath God exalted with his right hand to be a Prince and a Saviour, for to give repentance to Israel, and forgiveness of sins.” Our Lord Jesus Christ has gone up that grace may come down. His glory is employed to give greater currency to His grace’ (AOG, pag. 53)

La traduzione è: ‘Per tornare al grandioso testo: Dio lo [Gesù] ha esaltato con la sua destra per essere [cioè affinchè Egli sia] Principe e Salvatore, per dare ravvedimento a Israele, e perdono dei peccati’. Il nostro Signore Gesù Cristo è salito in alto affinché la grazia potesse scendere giù. La Sua gloria è impiegata per dare maggiore credito alla Sua grazia’.

Le ADI hanno messo così: ‘Il versetto sopra citato, unitamente al meraviglioso testo contenuto in Atti 5:31 – ‘Dio … lo [Gesù] ha innalzato con la sua destra, costituendolo Principe e Salvatore, per dare ravvedimento a Israele, e perdono dei peccati’, ci parlano da un lato della volontà umana, dall’altro del Signore Gesù, il Quale è salito al cielo per far discendere la grazia su noi. Cristo si avvale della Sua gloria per attribuire un valore maggiore alla Sua grazia’ (SPG, pag. 105).

Dunque le ADI hanno fatto spuntare dal nulla la volontà dell’uomo, e come hanno fatto? Hanno inserito sotto il titolo del capitolo 14 il versetto ‘Ravvedetevi dunque e convertitevi …’ (Atti 3:19), che non esiste nel libro di Spurgeon. Ecco perché dicono ‘il versetto sopra citato, unitamente …’. Ma d’altronde loro pensano che con il loro ‘libero arbitrio’ possono fare questo e altro. Guastano le cose degli altri, adattandole al loro credo a loro uso e consumo. Peggio per loro, male gli incoglierà. Provo solo un disgusto enorme verso questa loro opera di manomissione.

Giacinto Butindaro

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Italia, Pentecostali e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.