Israele: Tel Tzafi, tempio filisteo distrutto da un terremoto

Durante gli scavi condotti a Tel Tzafi (Tel es-Safi) National Park presso Kiryat Gat gli archeologi hanno portato alla luce un tempio filisteo e resti che portano i segni di un crollo dovuto a un forte terremoto avvenuto ai tempi dell’Antico Testamento.

Per il Prof. Aren Maeir, della Bar-Ilan University, il tempio può offrire dati interessanti sull’architettura filistea del periodo dell’eroe biblico Sansone. E’ la prima struttura di questo tipo ad essere stata trovata a Gat. Meier ritiene che il tempio possa essere simile a quello di Dagon, dove ebbe luogo la vicenda della distruzione del tempio da parte del noto personaggio biblico.

I sismologi che hanno esaminato il sito hanno confermato che il crollo dell’edificio avvenne per un terremoto, la cui intensità dovette essere dell’ottavo grado della scala di Richter. La prova principale è la presenza di diverse mura di mattoni prima spostate e poi collassate una dopo l’altra. Nei libri dei profeti Amos e Isaia si parla di terremoti che hanno lasciato il segno nei loro ricordi.

Altre scoperte di rilievo sono stati i ritrovamenti associati alla distruzione di Gat da parte di Azael, re di Aram-Damasco, intorno all’830 a.C., e i resti del primo insediamento filisteo in Canaan.

Tra gli oggetti rinvenuti vi sono attrezzature adoperate dall’esercito di Azael nel corso dell’attacco alla città, i più antichi ritrovamenti archeologici di questo genere mai venuti alla luce.

Adattamento: R.P.

Fonte: Ben Hartman, The Jerusalem Post (29 luglio 2010) via SBF Taccuino

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Archeologia, Israele, Storia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.