L'avocado israeliano prende piede in Europa

L’avocado israeliano domina in Europa: secondo un recente articolo del Wall Street Journal, l’azienda di export ortofrutticolo Agrexco è il maggiore esportatore israeliano di frutta e verdura di alta qualità sul mercato europeo.

Sempre secondo il giornale americano, il 2009 ha visto un aumento del 12% del fatturato di Agrexco e l’azienda guida l’export ortofrutticolo israeliano anche quest’anno. Lo scorso anno, Agrexco ha esportato ortofrutticoli a marchio Carmel per circa 492 milioni di euro.

Shlomo Tirosh, CEO di Agrexco ha riferito al giornale americano che Israele commercializza 390.000 tonnellate di prodotti ortofrutticoli diretti in tutto il mondo; su questi, i volumi di avocado sono al primo posto.

Il peperone viene al secondo posto, con circa 36.000 ton; seguono pomodori biologici e provenienti da coltivazione convenzionale, principalmente pomodori ciliegino.

Agrexco ha iniziato a specializzarsi nella coltivazione bio 25 anni fa, offrendo ai suoi prodotti bio una buona reputazione e un vantaggio rispetto agli altri paesi. Tirosh ha stimato un aumento del 3% del fatturato dell’azienda nel 2010.

Anche le piante aromatiche costituiscono una forte voce per l’export israeliano, in particolare basilico, erba cipollina e menta. Nonostante la competizione con Egitto, Marocco e Spagna, la popolarità delle piantine israeliane è stabile grazie alla loro alta qualità. Inoltre, la vendita di meloni israeliani è aumentata del 50%, dopo anni di magra.

Fonte: www.ynetnews.com via freshplaza.it

Data di pubblicazione: 04/03/2010

Post correlati:

In avvenire, Giacobbe metterà radice, Israele fiorirà e germoglierà, e copriranno di frutta la faccia del mondo. (Isaia 27:6)

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Agroalimentare, Europa, Israele e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.