Spagna: Destituito prete, proponeva in rete servizi sessuali

MADRID – Suscita scalpore in Spagna il caso di un prete di una parrocchia della provincia di Toledo che ha utilizzato 17’000 euro della curia per pagare linee e pagine web pornografiche e che offriva in rete favori sessuali.

Samuel Martin, 27 anni e parroco delle località di Noez e Totanes, scrive “El Mundo”, appariva in vari annunci come “Hector, uomo etero spagnolo al servizio della tua felicità”, si proclamava “ben dotato e aperto a tutto meno che al sadomaso” e chiedeva dai 50 euro per 15 minuti a 120 per un’ora dei suoi servizi sessuali.

Il 7 febbraio il parroco aveva ammesso in un’omelia di aver sottratto denaro dai fondi delle confraternite ma non aveva menzionato il tentativo di vendita di un quadro del XVII secolo della parrocchia di Noez per 9’000 euro, che secondo “Abc” avrebbe provato a realizzare.

L’arcivescovo di Toledo Mgr Braulio Rodriguez ha destituito il sacerdote dal ministero, riferisce la stampa spagnola, per le “irregolarità economiche individuate nella parrocchia e nelle confraternite”. Nei suoi confronti è stata avviata una procedura disciplinare secondo il codice di diritto canonico.

Fonte: SwissInfo

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cattolicesimo, Spagna e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.