Il serpente dietro il pulpito

Martedì 25 Agosto 2009 presso il locale di culto della Higher Praise Christian Fellowship Church (sito in Motta Sant’Anastasia, Catania), che è una piccola Chiesa Pentecostale sorta alcuni mesi fa, è avvenuto il seguente fatto.

Durante un incontro serale presieduto dalla ‘pastora’, a cui partecipavano gli anziani e gli ausiliari (così sono chiamati quest’ultimi in questa comunità), durante il quale si discuteva di varie cose, ad un certo punto la ‘pastora’ ha posto questa domanda: ‘C’è qualcuno fra voi che non crede che la donna possa fare il pastore di una Chiesa?’

Un fratello ha alzato la mano per mostrare la sua disapprovazione verso il ministerio pastorale femminile.

A questo punto la ‘pastora’ ha mostrato grande disappunto e ha cominciato ad esporre il suo punto di vista. All’improvviso, mentre ella parlava da circa un minuto, uno dei presenti la ferma facendole notare che c’era un serpente che si muoveva dietro il battiscopa del muro che sta dietro il pulpito. A questo punto si interrompe l’incontro e chi aveva notato per primo il serpente va e prende un bastone e lo fa uscire fuori da dov’era e lo ammazza! Il serpente è stato poi fotografato dal credente che aveva alzato la mano pochi minuti prima, e la foto è questa. Superfluo dire che tutti i presenti sono rimasti sorpresi e sbalorditi dell’accaduto. L’incontro poi è terminato con preghiere, lodi e adorazione.

serpente-sicilia

Ora, fratelli e sorelle, è fuori di dubbio che quanto è accaduto costituisca un avvertimento dato dall’Iddio Onnipotente a questa Chiesa, e non solo a questa, ma anche a tutte quelle altre Chiese dove alla donna è permesso di ricoprire l’ufficio di pastore o le viene permesso di predicare e insegnare. Perché questo? Perché il serpente rappresenta il diavolo, e difatti è chiamato il serpente antico, e il fatto che sia apparso un serpente proprio mentre quella donna difendeva il ministerio pastorale femminile sta ad indicare che in quelle parole c’è la seduzione del serpente antico. E difatti è scritto: “Il serpente sedusse Eva con la sua astuzia” (2 Corinzi 11:3), ed ancora: “Adamo non fu sedotto; ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione” (1 Timoteo 2:14).

In altre parole, Dio ha voluto mostrare che ogni qual volta una donna pensa di avere ricevuto il ministerio di pastore o si mette a insegnare ella è stata sedotta dal serpente antico, e questo perché pensa di poter fare qualcosa che le è espressamente vietato dalla Scrittura che dice: “ … non permetto alla donna d’insegnare, né d’usare autorità sul marito ..” (1 Timoteo 2:12). La donna deve invece imparare in silenzio con ogni sottomissione (1 Timoteo 2:11).

Dunque, fratelli che permettete alla donna di insegnare, smettete di farlo. E voi sorelle che state dietro il pulpito a predicare e insegnare, scendete da esso e mettevi a sedere per imparare in silenzio.

Chi ha orecchi da udire, ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese: ‘Resistete al diavolo, e non ignorate le sue macchinazioni’.

Giacinto Butindaro

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Italia, Pentecostali e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.