Le parole offensive contro Dio pronunciate pubblicamente dal pulpito dalla figlia di un pastore ADI

‘Dio non è un Dio come noi … è un matto, cioè proprio un sognatore!’

parole della figlia di un pastore ADI che viene fatta predicare dal pulpito

Mancava solo di sentire da un pulpito di una Comunità Evangelica Pentecostale in Italia che Dio è ‘un matto, cioè proprio un sognatore’, e per giunta da un pulpito ADI, dalla figlia di un pastore. Il pastore in questione è Antonio Rozzini, pastore della Chiesa ADI di Bergamo, e sua figlia si chiama Sara Eva.

Infatti Domenica 19 luglio 2009, presso il locale di culto della Chiesa Evangelica ADI di Bergamo, Sara Eva ha predicato un messaggio dal titolo ‘La promessa di Dio’ in cui dice tra le altre cose che ‘Dio non è un Dio come noi … è un matto, cioè proprio un sognatore’ (minuto 3, sec. 10-18 della registrazione).

La predicazione audio di Sara Eva è stata resa disponibile dalla Chiesa ADI di Bergamo sul loro sito a questo indirizzo

http://www.chiesaevangelicadellapentecostebergamo.org/audio_uno.html (Scarica il file mp3)

Non sono le uniche affermazioni folli che ci sono nella predicazione, per cui ne sentirete altre, come per esempio quella che dice che ‘dobbiamo avere solo Lui come idolo, come Dio’ (minuto 11, sec. 57-58).

Spero che nel sentire questa donna ‘predicare’ vi indigniate e rendiate conto perché è scritto: “Come si fa in tutte le chiese de’ santi, tacciansi le donne nelle assemblee, perché non è loro permesso di parlare, ma debbono star soggette, come dice anche la legge. E se vogliono imparar qualcosa, interroghino i loro mariti a casa; perché è cosa indecorosa per una donna parlare in assemblea” (1 Corinzi 14:34-35), ed anche: “La donna impari in silenzio con ogni sottomissione. Poiché non permetto alla donna d’insegnare, né d’usare autorità sul marito, ma stia in silenzio” (1 Timoteo 2:11-12).

La cosa poi sconcertante è che alla fine del ‘messaggio’ tutti, o meglio quasi tutti, abbiano detto ‘Amen’!! Mi domando che cosa deve dire di falso nelle ADI qualcuno per non far dire ‘Amen’ a chi lo ascolta: non pensavo che una comunità ADI arrivasse a dire ‘Amen’ cioè ‘Così sia’ anche all’affermazione che Dio ‘è un matto, cioè proprio un sognatore’! Prendiamo atto a malincuore di tutto ciò, che conferma oramai in maniera evidente che anche nelle ADI la maggior parte dei credenti non esamina più quello che viene detto dal pulpito, per cui ogni cosa è buona, anche la menzogna!! Penso che questo atteggiamento dovrebbe far riflettere molto, perché è la prova di quanto sia diventato facile anche nelle ADI far dire ‘Amen’ alle menzogne! E poi, se dinnanzi a menzogne così evidenti quasi nessuno si accorge che sono state dette, provate a pensare dinnanzi a menzogne molto meno evidenti cosa accadrà se non la medesima cosa! Veramente preoccupante la cosa, veramente preoccupante! Svegliatevi, svegliatevi, svegliatevi, fratelli e sorelle! Ma vi rendete conto o non vi rendete conto della gravità della situazione nelle vostre Chiese? Ma cosa state aspettando per gridare la vostra disapprovazione e il vostro sdegno contro le menzogne che oramai si susseguono a ritmo incessante?

A Sara Eva dico: ‘Ravvediti di quanto hai affermato contro Dio, e smetti di predicare e insegnare, e impara in silenzio’. A suo padre Antonio Rozzini dico invece: ‘Smetti di fare predicare tua figlia!’.

Vorrei infine che si tenga presente che il giorno 9 settembre 2007 al culto di dedicazione del locale di culto della Chiesa ADI di Bergamo ha predicato Felice Loria, il presidente delle ADI. Verrebbe quindi da domandare a Felice Loria: ‘Qual’è la tua posizione in merito al permettere alla donna di insegnare e predicare all’assemblea dei santi?’ ‘Sei favorevole a quello che fa Rozzini o contrario?’

Giacinto Butindaro

Scarica il file mp3 della ‘predicazione’ di Sara Rozzini

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Italia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a Le parole offensive contro Dio pronunciate pubblicamente dal pulpito dalla figlia di un pastore ADI

  1. Giovanni scrive:

    Bisognerebbe vedere anche il contesto di questa affermazione, perché a me invece mi è subito ventuo in mente questo versetto: “Poiché, visto che nella sapienza di Dio il mondo non ha conosciuto Dio con la propria sapienza, è piaciuto a Dio di salvare i credenti mediante la pazzia della predicazione”. (1 Co 1:21).

    • illuminato scrive:

      Ma è pazzia non per i credenti ma per i non credenti. Infatti Paolo al verso 18 dice che

      la parola della croce è pazzia per quelli che periscono; ma per noi che siam sulla via della salvazione, è la potenza di Dio (1 Corinzi 1:18)

      Paolo dice di predicare Cristo crocifisso che per i Gentili è pazzia; predicava Cristo, potenza di Dio e sapienza di Dio. L’apostolo Paolo non ha mai definito “matto” Dio e nemmeno l’ha chiamato “sognatore”. Come può dunque un credente rivolgersi a dei credenti definendo Dio un “matto”? Dio è savio di cuore, questo dice la Scrittura (Giobbe 9:4) vedi anche Isaia 31:2 e Romani 16:27.

  2. gianluca scrive:

    pazzia della predicazione non significa fare
    delle affermazioni pazze come questa!
    Se fosse capitato nella mia chiesa, sarei scappato a gambe levate,
    a parte che la Bibbia vieta alle donne di predicare!

  3. sammartinoantonio scrive:

    Caro Illuminato ormai nelle chiese ADI si e’ preso la rincorsa a chi si comporta peggio ed il peggio e’ che ci sono credenti che pur di difendere la propria associazione religiosa, invece di INDIGNARSI e di ammonire queste persone, le difendono e’ vergognoso cio’ che si sta facendo purtroppo nelle comunita’ ADI. MA DICO IO : MA SIETE DIVENTATI TUTTI CIECHI E SORDI? E’ COSI’ CHE: si puo’ chiamare Dio?
    Dio non è un Dio come noi … è un matto, cioè proprio un sognatore’ .
    dobbiamo avere solo Lui come idolo, come Dio’.
    lo si puo’ chiamare matto? sognatore? lo si puo’ chiamare idolo?
    VERGOGNA SIA SOPRA TUTTI QUELLI CHE SI PERMETTERANNO DI DIFENDERE INVECE DI AMMONIRE PADRE E FIGLIA.
    Non ricordate quello che la Sacra Scrittura dice? Giuda vv 14 Per loro pure profetizzò Enoc, il settimo da Adamo,
    dicendo: Ecco, il Signore è venuto con le sue sante
    miriadi per far giudicio contro tutti,
    15 e per convincere tutti gli empî di tutte le opere
    d’empietà che hanno empiamente commesse, e di tutti
    gli insulti che gli empî peccatori hanno proferiti contro
    di lui.
    avete compreso? o credete voi che queste parole siano scritte invano?
    AI VERTICI DELLE ADI DICO: RAVVEDETEVI-RAVVEDETEVI-RAVVEDETEVI E NON MI STANCHERO’ MAI DI DIRVI RAVVEDETEVI
    AI MIEI FRATELLI DELLE ADI DICO:RAVVEDETEVI-RAVVEDETEVI-RAVVEDETEVI E NON MI STANCHERO’ MAI DI DIRVI RAVVEDETEVI.
    Amate cosi’ poco il nostro Dio che non vi da fastidio che qualcuno l’offenda? difendete l’offensore e non l’offeso? non sapete che gl’ingiusti non erederanno il regno di Dio?

  4. pietro scrive:

    Messaggino trito e ritrito, senza nessun contenuto, immaginatevi se Gesù avesse predicato in questo modo parlando del Padre come un sognatore, come un matto!
    Matto, Sognatore, Idolo…forse questa povera ragazza deve rivedere il suo vocabolario soprattutto non deve predicare visto che la Parola di Dio lo vieta alle donne.

  5. pietro scrive:

    questo succede perchè alle chiese non interessa più che le persone si ravvedano e si convertano dalle proprie vie malvage, sentite mai un messaggio contro il peccato??? le chiese oggi vogliono riempire i locali di culto, ad ogni costo…

  6. Giovanni Russo scrive:

    Pace a voi, Ap 22;10a15. Poi mi disse: non suggellare le parole della profezia di questo libro perchè il tempo è vicino, chi è ingiusto sia ingiusto ancora; chi è contaminato si contamina ancora; e chi è giusto pratica la giustizia e chi è santo si santifica ancora, ecco io vengo tosto, e il mio premio è meco per rendere a ciascuno secondo che sarà l’opera sua, io sono l’alfa e l’omega, il primo e l’ultimo,
    il principio e la fine, beati coloro che lavano le lor vesti per aver diritto all’albero della vita e per entrare per le porte della città!, fuori i cani, gli stregoni, i fornicatori, gli omicidi, gli idolatri e chiunque ama e pratica la menzogna.Cnf cani con Isaia 56; 9a12 Russo Giovanni

  7. Giuseppe scrive:

    Pace a voi tutti,
    se questa è la nuova linea che vogliono portare avanti Loria e gli altri, siamo proprio a posto.
    Per quanto riguarda Sara Eva, beh c’è da dire che usa un linguaggio giovanile, infarcito di parole e concetti provenienti dal mondo che lei conosce, che nulla ha a che fare con la Bibbia. D’altronde, per quanto riguarda le parole offensive pronunciate contro Dio, sono persuaso che anche dopo questi commenti non si renda ancora conto della gravità di ciò che ha detto, perché anche il discernimento tra il bene e il male si ha avendo comunione con Dio in preghiera e con una profonda meditazione della Parola di Dio. In poche parole, non ci si può improvvisare predicatori da un momento all’altro.
    Secondo il mio parere, la persona maggiormente responsabile è il padre, e dovrebbe chiedere scusa pubblicamente e impedire che sua figlia predichi nuovamente.

  8. gionny scrive:

    ma….sbaglio o state parlando male della sposa di Cristo di fronte a persone non convertite?

    non intendo difendere a spada tratta quella frase che citi però andrebbe capita la frase nel contesto,…(contesto che non hai riportato sul tuo sito)

    Non credo che questa polemica sia affatto edificante per il Corpo di Cristo in Italia e una domanda mi sorge spontanea..
    Illuminato, qual’è il desiderio, lo scopo del tuo cuore quando hai scritto questo intervento?
    gridare:ravvedetevi! ad altri fratelli dinanzi a persone non convertite, o riprendere con amore i fratelli di un altra denominazione?

    • illuminato scrive:

      Le cose che ho scritto sono per l’edificazione dei credenti. Riprensioni, correzzioni, ammonimenti, insegnamenti, esortazioni, sono cose buone ed utili alla Chiesa di Cristo. Se ho detto male di qualcuno dimostralo. E’ stato messo un link al file della predicazione in modo da dare la possibilità ad ognuno di ascoltare direttamente tutto il discorso di Sara Eva Rozzini. La cosa che ho capito è che non si deve permettere a Sara Eva Rozzini di predicare/insegnare perché la Scrittura lo vieta. La cosa molto grave è che nessuno in quel luogo di culto si sia levato per ammonire subito la sorella Sara Eva a motivo di ciò che aveva proferito offendendo Dio in quel modo.

    • pietro scrive:

      l’ipocrisia di credere che ammonire un comportamento può danneggiare la Chiesa è veramente assurdo! tutta la Parola di Dio ci invita non solo ad ammonire e a riprendere i non convertiti ma soprattutto quelli che sono nella casa di Dio, dal testo “Il MIO popolo perisce per mancanza di conoscenza” possiamo ben capire qual’era la gravità della condotta dei credenti, fino alle parole di Paolo in 2Timoteo 4:2 “predica la parola, insisti a tempo e fuor di tempo, riprendi, rimprovera, esorta con ogni pazienza e dottrina.” non era certo indirizzata a i non credenti…far sguazzare nell’ignoranza la chiesa il Corpo di Cristo è il primo passo per l’Apostasia, che si ci deve essere, ma almeno facciamo in modo che chi non ne deve essere incluso abbia la possibilità di fuggire dalle chiese carnali!
      Il “buonismo” di certi predicatori e conduttori, il pietismo verso il peccato, la negligenza e l’accondiscendenza a comportamenti assolutamente anti-Biblici, come il far predicare le donne, porteranno all’inevitabile crollo della falsa chiesa di Cristo e alla rivelazione del vero Corpo di Cristo. Fratelli ripeto con Paolo “predica la parola, insisti a tempo e fuor di tempo, riprendi, rimprovera, esorta con ogni pazienza e dottrina.”!

    • Giuseppe scrive:

      @Jonny
      Pace a te,
      forse non hai analizzato bene le cose, nella fretta di scagliarti contro Illuminato.
      Per prima cosa il file audio è pubblico ed è in rete dallo stesso sito delle adi di Bergamo. Ora, chiunque nel mondo, anche gli increduli, possono scaricare e sentire tale mp3, sentendo, appunto, le cose indecenti e offensive contro Dio, oltre che sentire una donna che predica.
      Illuminato, e non solo lui, pubblicando il suo dissenso, si dissocia da quanto detto e fatto da quella giovane sorella, mostrando così che non tutti i credenti sono d’accordo con quanto viene fatto in quella comunità delle adi.
      Vedi, dunque, alla luce di queste altre considerazioni, che Illuminato ha fatto bene a rendere pubblico, non tanto lo scandalo che era già pubblico, ma ha reso pubblico il suo dissenso e quello di molti altri. Fratello Jonny, se non l’hai capito, Illuminato ha tenuto alto l’onore dei cristiani evangelici e non il contrario, perché il disonore lo provocano altri. E di cose simili ce ne sono molte altre, solo che nelle considerazioni dei fatti bisogna essere profondi e non superficiali.

  9. Vladimiro scrive:

    caro gionny… (scusa ma c’è solo questo nick e non il tuo nome e cognome, non so come altro chiamarti se non gionny) … sai quanti ne ho visti che si sono messi a fare l’avvocato del diavolo e quanti ne ho visti che hanno fatto come il bue che dice cornuto all’asino? qui vedo anche che si vuol scrutare il cuore degli uomini…Che il Signore ti benedica!

  10. pietro scrive:

    Geremia 17:9

    Il cuore è ingannevole più di ogni altra cosa e insanabilmente malato; chi lo può conoscere?

  11. pietro scrive:

    1Giovanni 2:1

    Figlioletti miei, vi scrivo queste cose affinché non pecchiate; e se pure qualcuno ha peccato, abbiamo un avvocato presso il Padre: Gesù Cristo il giusto.

  12. Giuseppe scrive:

    Un’altra cosa volevo dire ai fratelli delle adi, che devono difendere la verità della Parola di Dio e non l’organizzazione adi che è umana quindi fallace. Chi difende le falsità e i comportamenti posti in essere contro la volontà di Dio si dimostrano essi pure trasgressori, quindi state attenti a quello che dite, intervenite per difendere la verità e non la menzogna e i comportamenti antibiblici.
    Questo vale per tutte le cose, anche per il tratto a venire, perché le cose stanno andando di male in peggio e si prevede molto lavoro da fare ancora.

  13. pietro scrive:

    sarebbe stato bello vedere qui sopra l’intervento della diretta interessata…

  14. Marco Soranno scrive:

    Sebbene non approvi i toni aggressivi che sono presenti nel sito La Nuova Via, poichè bisogna dire la verità con amore e rispetto, mi trovo d’accordo sul fatto che le donne dal puplito sono un danno e questa l’occasione ulteriore che conferma questa dottrina biblica. Definire Dio in questo modo così assurdo (per avvicinare il mondo giovanile forse?) lascia molto a desiderare. io lascio Dio a toccare i cuori, riprendere e punire chi trasgredisce nel Suo nome. il Profeta Isaia scrive: “Ecco, il Signore, l’Eterno degli Eserciti, stronca i rami in modo tremendo; i più alti sono tagliati, i più superbi sono atterrati”(Isaia 10:33) nessuno di noi deve stroncare i rami, sarà Lui a farlo.

  15. Pace,
    @Marco
    i credenti devono attenersi a tutte le Scritture, anche a quei passi che sono spiacevoli da citare e da applicare. Paolo scrive a Timoteo:
    (2 Tim. 3:16) “Ogni scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, A RIPRENDERE, a correggere, a educare alla giustizia,…”
    (2 Tim. 4:2) “Predica la Parola, insisti a tempo e fuor di tempo, riprendi, sgrida, esorta con grande pazienza e sempre istruendo.”
    Quindi, un ministro di Dio deve OBBLIGATORIAMENTE riprendere chi sbaglia, a volte anche sgridarlo, non è una cosa facoltativa. Chi riprende non taglia i tralci dalla vite, anche perché non è in potere dell’uomo staccare tralci dalla vite, chi lo fa è sempre il Signore, quindi non si deve assolutamente equiparare il fatto che uno se riprende o sgrida qualcuno lo taglia distaccandolo da Cristo, ma assolutamente no!
    È certamente Dio che taglia i rami secchi, i ministri di Dio con la riprensione cercano di far riprendere quel ramo che si sta seccando, prima che intervenga Iddio appunto per stroncarlo. Questa opera viene richiesta espressamente da Gesù, e il pastore della chiesa di Tiatiri in Apocalisse è stato ripreso da Gesù appunto perché ha tollerato quella donna Jezabel e non l’ha ripresa, ammonita e messa in disciplina, se non addirittura doveva toglierla di mezzo dalla comunità.

  16. gio1976 scrive:

    pace a tutti coloro che amano il signore e solo lui vogliono servire. a tutti coloro che amano le sacre scrittire e difendono la parola del signore. purtroppo ci sono dei fratelli che non hanno capito nulla, o fanno finta di non aver capito, o peggio non sentono più l’amore verso il signore! quando leggo che certi fratelli pur di difendere una denominazione annullano quanto è scritto:”1Timoteo 2:11 La donna impari in silenzio con ogni sottomissione.

    1Timoteo 2:12 Poiché non permetto alla donna d’insegnare, né di usare autorità sul marito, ma stia in silenzio.

    ecco! vanno contro le scritture per piacere agli uomini! annullano i comandamenti del signore per difendere una ragazza che si è permessa di predicare! avete il coraggio di prendere le difese di una ragazza che si è permessa di mancare di rispetto alle sacre scritture! ma vi rendete conto?! oltre che a predicare, addirittura ha usato dei termini che nè Gesù,nè Mosè o paolo si sono mai osati di usare nei confronti di Dio! ma quello che più mi fà soffrire e che ci sono dei fratelli e delle sorelle che hanno approvato tutto ciò! senza curarsi di quanto è scritto nella bibbia! ma vi rendete conto che vi state mettendo contro Dio approvando questa e altre eresie ADI?! il danno maggiore lo ha fatto il padre di sara eva,perchè essendo “pastore” ha offeso il signore facendo salire una donna sul pulpito a predicare! e non ha chiesto neanche scusa pubblicamente! addirittura la predica la messa in rete a disposizione di chi vuole ascoltarla. il signore è tanto paziente!!

I commenti sono chiusi.