Cina: Il libraio cristiano Shi Weihan condannato a tre anni di carcere

shiIeri, 10 giugno, un tribunale di Pechino ha condannato a tre anni di carcere e a una multa di 150.000 yuan il proprietario di una libreria cristiana. Shi Weihan è stato giudicato colpevole di “attività commerciale illegale” (illegal business operation). Secondo Compass Direct, Shi Weihan ha venduto solo libri per i quali aveva l’autorizzazione, ma ha anche stampato Bibbie e letteratura cristiana per distribuirle gratuitamente alle Chiese domestiche.
La Nanjing Amity Press è l’unico editore di Bibbie autorizzato dal governo cinese. Le Bibbie stampate dovrebbero essere sufficienti per soddisfare i bisogni del paese ma diversi gruppi religiosi si lamentano del fatto che una gran parte di queste Bibbie è destinata all’esportazione, e che mancano Bibbie per i cristiani cinesi.
L’avvocato di Shi Weihan ricorrerà in appello. Il libraio potrebbe anche beneficiare della libertà condizionale per motivi medici.

Via | Christianisme Aujourd’hui/Compass Direct – riprodotto con autorizzazione

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Bibbia, Cina, Cristianesimo, Detenuti cristiani, Intercessione e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.