La vacca israeliana detiene il record mondiale di produzione di latte

latte-israeleLa festa ebraica di Shavuot che inizia stasera è un’occasione per gli israeliani di consumare prodotti lattieri di ogni tipo.

L’israeliano è un grande consumatore di prodotti lattieri, e non solo a Shavuot. Nel 2008 una famiglia israeliana ha speso 240 shekel al mese per l’acquisto di prodotti lattieri come latte, formaggio e yogurt, e cioè il 2,1% del suo budget mensile medio.

Nonostante la siccità e dei costi di produzione in crescita, il 2008 è stato un anno particolarmente favorevole per la produzione di latte: le vacche da latte israeliane hanno prodotto 1,33 miliardi di litri di latte, e cioè l’8,7% in più rispetto all’anno precedente.

Il valore totale della produzione di latte è pari a 2,9 miliardi di shekel all’anno, vale a dire il 12% del valore della produzione agricola d’Israele.

In un comunicato pubblicato alla vigilia di Shavuot, l’Istituto Israeliano di Statistica presenta un confronto internazionale in materia di produzione di latte.

Esso mostra che il rendimento della vacca israeliana rimane il più forte del mondo con 11.281 kg di latte all’anno. Il che pone la vacca israeliana ben davanti alla vacca americana (8.879 kg all’anno), europea (6.500 kg), australiana (5.124 kg) e argentina (4.283 kg).

La festa di Shavuot celebra il dono della Torà al popolo ebraico. Shavuot è anche conosciuta come “festa delle settimane”, “festa della mietitura” e “festa delle primizie”.

Infatti, molte tradizioni collegano Shavuot alll’agricoltura. La festa celebra anche l’inizio dell’estate e della stagione del raccolto. L’usanza di consumare prodotti lattieri a Shavuot è legata al ricordo della promessa divina riguardo alla terra d’Israele, una terra dove “scorre latte e miele”.

Jacques Bendelac

Fonte: IsraelValley – riprodotto con autorizzazione

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Agroalimentare, Israele e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.