Maghreb, Ragazzina scampa allo stupro

Lunedì di Pasqua ho visitato la famiglia dove faccio le riunioni. Nella giornata di domenica, S., 14 anni, andando a scuola (7:30), è stata rapita da tre persone. L’hanno minacciata con i coltelli, è stata portata in montagna nelle vicinanze per essere violentata e forse uccisa, ma Dio l’ha protetta perché nel momento di passare all’atto, una guardia forestale è passata di lì, e i tre aggressori sono fuggiti.

S. m’ha detto: “Nel mio cuore pregavo Dio di venire in mio aiuto, di proteggermi”. Dio ascoltato la preghiera di questa sua figliuola. I gendarmi hanno detto ai genitori: “E’ un miracolo che vostra figlia sia ancora viva!”

Non è stata violentata, solo pochi lividi sulla gamba a causa della sterpaglia (l’hanno trascinata per parecchi metri).

Insieme abbiamo pregato e abbiamo reso grazie a Dio.

Tratto da: www.jesustheme.com , Mission Infos n° 133, 21.04.2009 (Bollettino d’informazione delle Assemblee di Dio della Francia, N.d.T.)

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Pericoli scampati, Testimonianze e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.