Bangladesh: Musulmani impediscono la costruzione di un luogo di culto cristiano

Le autorità del Bangladesh hanno ordinato di fermare per cinque mesi la costruzione di un luogo di culto cristiano nel nord del Paese, per timore di molte conversioni. Le autorità hanno detto che presto approveranno la ripresa della costruzione. Forkan Al Mashi, 55 anni, pastore della Calvary Ishai Fellowship, iniziò a costruire l’edificio di culto all’inizio del mese di novembre 2008 a Palashbari Mondol Para, nel distretto di Kurigram, 350 chilometri a nord della capitale Dhaka.

Mashi ha riferito a Compass che, su richieste dei leader locali di Jamaat-e-Islami, il 7 novembre più di 100 musulmani si radunarono in una moschea per protestare contro la costruzione del luogo di culto. “Informai la polizia e immediatamente due plotoni di polizia, circa 25 persone in tutto, furono dislocati vicino all’edificio in costruzione”, ha detto Masih. “Alcuni poliziotti inoltre si recarono in moschea per cercare di persuadere i musulmani a non demolire i pilastri ed il pavimento dell’edificio in costruzione”.

Fonte: Compass Direct News (4 aprile 2009)

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Bangladesh, Cristianesimo, Intercessione, Persecuzione. Contrassegna il permalink.