Messico: Rete di pedofili, sette arresti tra cui un prete

Avrebbero diffuso su internet centomila foto e video

Città del Messico, 23 apr. (Apcom) – Sette presunti pedofili, tra cui un prete, sono stati arrestati in Messico, sospettati di aver diffuso su internet circa centomila tra foto e video con bambini e bambine di età inferiore a dieci anni. Lo ha riferito la procura messicana. La procura ha riferito che “archivi contenenti un gran numero di scene di sesso esplicito di adulti con ragazzini e ragazzine da 0 a dieci anni” sono stati scoperti a Città del Messico a casa di un trentaduenne collaboratore del ministero messicano degli affari esteri. L’inchiesta, cominciata a marzo, ha portato sulla pista degli altri presunti membri della rete in diverse regioni del Messico, tra cui il prete, individuato a Xalapa, la capitale dello Stato di Veracruz (sudest, sulla costa atlantica), secondo la procura. Uno degli arrestati ha ammesso delitti di “stupro e abuso sessuale” ha aggiunto la procura. Le immagini diffuse dai sospetti erano consultate da navigatori internet in “Brasile, Spagna, Bulgaria, Russia, Stati Uniti e Argentina” ha riferito alla stampa il coordinatore dell’unità informatica della polizia giudiziaria, Gustavo Caballero. (fonte Afp)

Fonte: Apcom / Wall Street Italia

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Abusi sessuali, Cattolicesimo, Internet, Messico e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.