Un progetto di legge divide la Svezia: «Nozze tra gay nelle chiese luterane»

STOCCOLMA. La Svezia potrebbe autorizzare i matrimoni gay nelle chiese luterane dal maggio del 2009 se il Parlamento adotterà una proposta di legge presentata ieri. Lo ha annunciato il partito del primo ministro Frederik Reinfeldt. «La principale proposta contenuta nel progetto di legge si riferisce al fatto che il sesso di una persona non sarà più un ostacolo al matrimonio. La legislazione relativa al matrimonio e le altre leggi riguardanti i coniugi non faranno più distinzioni fra i sessi», si legge in un comunicato del Partito dei moderati. La proposta di legge, che ha suscitato un vasto dibattito nel Paese, sarà sottoposta al voto in una data ancora da stabilire. Al momento, in Svezia, le coppie eterosessuali possono scegliere di sposarsi sia in municipio che in chiesa, mentre le coppie gay sono autorizzate a unirsi in un ‘partenariato’ reso legale da una cerimonia civile. Tale formula sulle unioni civili dei gay è in vigore dal 1995. Se la proposta di legge venisse approvata, la Svezia diventerebbe il primo Paese ad autorizzare la celebrazione dei matrimoni fra omosessuali nell’ambito della propria Chiesa maggioritaria, quella luterana.

Fonte: Avvenire.it – 22.01.2009

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Omosessuali, Svezia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.