Carismatici che si squagliano

Tre noti movimenti carismatici hanno sofferto grossi fallimenti questo mese.

Che sta succedendo nel Movimento Carismatico?

Richieste di estinguere mutui, sfratti, patteggiamenti. Ne sentiamo parlare spesso in questi tempi, e non solo nelle pagine finanziarie dei giornali. Nelle ultime tre settimane tre chiese carismatiche che erano sulla cresta dell’onda stanno passando guai seri.

A Tampa, in Florida, la Without Walls International Church rischia il sequestro. Questa mega-chiesa, che un tempo radunava 23 mila membri ed era annoverata tra le congregazioni in forte crescita negli Stati Uniti, si è ridotta di colpo dopo che i co-pastori Randy e Paula White hanno annunciato, nel 2007, che stavano divorziando. Il 4 novembre la loro banca ha chiuso l’ipoteca sullo stabile ed ha richiesto l’immediata estinzione del mutuo – dodici milioni di dollari – sulla proprietà.

A Duluth, in Georgia – a nord di Atlanta – la polizia è arrivata al Global Destiny Ministries e ha intimato al reverendo Thomas Weeks II di lasciare la proprietà. Secondo i documenti del Tribunale dello Stato, Weeks – che ha divorziato dalla popolare predicatrice Juanita Bynum lo scorso giugno – aveva debiti per oltre 511 mila dollari in affitti arretrati. È stato scortato fuori dall’edificio il 14 novembre durante un culto.

“La squadra di demolizione del cielo è partita. È arrivata per demolire ogni opera che non sia stata costruita sull’integrità della Parola di Dio”.

In un’altra zona di Atlanta, i leader della cattedrale di Chapel Hill hanno annunciato che il loro edificio è stato ufficialmente messo in vendita. L’enorme chiesa gotica – che accoglieva un tempo una delle comunità carismatiche più note, con circa 10 mila membri – è scivolata nell’abbandono dopo che alcuni brutti scandali sessuali hanno scatenato un esodo di massa. Il fondatore della chiesa, il reverendo Earl Paulk, ha passato la sala da 6 mila posti (stimata a 24,5 milioni di dollari) al figlio, Donnie Earl, che negli ultimi anni ha abbandonato le dottrine ortodosse del cristianesimo per abbracciare l’universalismo.

Inoltre, la banca che ha chiuso il prestito sulla Without Walls ha cominciato la svendita del campus a Lakeland, in Florida. L’enorme campus col santuario da 10 mila posti, conosciuto come la Carpenter’s Home Church, era nato sotto la leadership del pastore Karl Strader delle Assemblee di Dio, con grande successo, ma i membri calarono negli anni 1990, e fu venduta ai White nel 2005.

Una crisi scosse la chiesa Without Walls due anni dopo, quando i White annunciarono dal pulpito che avrebbero divorziato. Non hanno dato motivi specifici, ma Randy si è preso “il 100 per cento della responsabilità” per la rottura. In seguito ha detto a Charisma: “È stata una decisione dell’ultima ora dopo anni di preghiera e consulenza”.

Nel caso della Cattedrale di Chapel Hill, molti dei membri se ne andarono sedici anni fa quando si venne a sapere che Earl Paulk e altri membri dello staff praticavano lo scambio di coppie. Paulk mise in piedi una bizzarra dottrina del segreto per coprire l’immoralità, inclusa la sua relazione con una cognata, da cui è nato Donnie Earl (che fino all’anno scorso pensava di essere il nipote di Earl Paulk). Da allora la chiesa conta solo pochi membri.

A oggi, Donnie Earl ha abbracciato gli insegnamenti inclusionisti del pastore Carlton Pearson, che ha abbandonato la fede nel 2003 ed è stato definito eretico da un gruppo di pastori pentecostali afro-americani l’anno seguente. Il giovane Paulk ora predica che tutti, non solo i cristiani, saranno salvati. Ha detto a Charisma la scorsa settimana che la cattedrale “si è allargata per includere tutto il creato di Dio: cristiani, ebrei, indù, buddisti, omosessuali, ecc.” E questo messaggio distorto viene predicato da un pulpito che ha ospitato i principali leader del movimento carismatico durante gli anni 1970 e 1980.

Anche prima dell’accusa di aggressione di Weeks a sua moglie Bynum nel parcheggio di un hotel nell’agosto 2007, il pastore del Global Destiny Ministries “ha inquinato” il suo pulpito durante una conferenza sul matrimonio dal titolo: “Insegnami ad amarti” quando ha suggerito che gli uomini usassero linguaggio volgare durante i rapporti sessuali per intensificare il piacere, e ha poi fatto salire delle coppie sul palco per un gioco dove agli uomini veniva chiesto di dire esplicitamente quali fossero le parti del corpo delle loro mogli che preferivano.

Signore, aiutaci!

Ma doveva proprio finire così? Come ha fatto a cadere così in basso un movimento che un tempo era concentrato sul conquistare anime per Cristo e portarle a conoscere la potenza dello Spirito Santo?

Sento rumor di crolli e di cadute. La squadra di demolizione è partita dal cielo. È venuta per demolire qualsiasi opera che non sia stata fondata sulla Parola di Dio.

Dobbiamo tutti averne timore. Dio richiede santità nella Sua casa e verità nella bocca dei Suoi servi. È amorevole e paziente con i nostri errori e le nostre debolezze, ma dopo un po’, se non vi è pentimento dopo una ripetuta correzione, la Sua disciplina sarà severa. Non si fa prendere in giro.

Romani 11:22 dice: “Vedi dunque la bontà e la severità di Dio; la severità verso quelli che son caduti, ma verso te la benignità di Dio, se pure tu perseveri nella Sua benignità; altrimenti, anche tu sarai reciso”.

Dio non ha sposato i nostri edifici. Se ha permesso agli eserciti stranieri di bruciare Gerusalemme e il suo tempio glorioso, saprà anche scrivere “Ichabod” (“la gloria è scomparsa”, 1 Samuele 4:21) sulle porte delle nostre chiese se non vi è pentimento per i nostri compromessi.

Sto pregando che il timor di Dio afferri il nostro cuore e ci porti a pulire i nostri pulpiti infetti. Esaminiamo i nostri cuori e il nostro ministero. Buttiamo via la paglia, la stoppa e il legno e costruiamo su un fondamento solido. È l’unico modo per sopravvivere a questo massacro.

J. Lee Grady, redattore di Charisma, Charisma Magazine Online, 19.11.2008


Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Pentecostali, Stati Uniti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.