Restaurata ad Askelon la porta ad arco più antica del mondo

La porta cananea di Askelon fu costruita intorno al 1850 a.C. come parte delle fortificazioni portuali della città. Si pensa che sia la porta ad arco più antica del mondo. Costruita principalmente in mattoni e pietra calcarea, la porta è lunga 15 metri, ha un’altezza di 4 metri e uno spessore di 2 metri.

Ra’anan Kislev, direttore del Dipartimento di Conservazione delle Antichità d’Israele ha dichiarato che le basi della porta furono scoperte nel 1992 nel corso di uno scavo condotto dal prof. Lawrence Steiger per conto della Harvard University.

Dopo otto anni il restauro è stato completato. Per ripristinare la linea dell’arco e assicurare un supporto alla struttura sono stati costruiti tre archi.

Per la sua favorevole posizione Askelon fu un centro commerciale di grande importanza, la principale via di comunicazione tra l’Egitto e la Siria.

Fuori dalla porta, su un pendio che scende verso il mare, è stato rinvenuto un piccolo tempio contenente l’idolo in bronzo di un vitello placcato con argento. Il vitello rappresentava la divinità cananea Baal.

Il tempio si trova sulla via che conduce al porto perché, secondo gli studiosi, chi partiva e chi ritornava da viaggi poteva fermarsi a pregare o a ringraziare la divinità per il buon esito della navigazione.

Adattamento di R.P.

Fonte : SBF Taccuino / Etgar Lefkovits, The Jerusalem Post (8 aprile 2008)

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Archeologia, Cultura, Israele e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.