Ancora arresti di cristiani in Algeria

Ultimi incidenti in ordine: ieri una giovane, Habiba, è stata fermata a bordo di un bus all’entrata della città di Tiaret dove ella risiede, ad un posto di blocco della gendarmeria. Nel suo zaino che è stato perquisito, sono stati trovati 6 libri il cui tema è il cristianesimo. La ragazza è stata trattenuta alla brigata di gendarmeria per 24 ore, prima di essere rilasciata il giorno dopo verso le ore 17.00. Dovrà comparire davanti al giudice il 7 maggio.
Del resto, una guardia comunale nella regione di Melbou (W. Béjaïa) comparirà dinanzi alla giustizia il 28 aprile 2008, a motivo che la sua fede cristiana è incompatibile con la sua funzione. Dalla perquisizione al suo domicilio è risultato che egli era in possesso di una bibbia e di alcuni CD di canti e film cristiani…

Fonte: Collectif Algérie 30.03.2008

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Algeria, Cristianesimo, Intercessione, Persecuzione e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.