Spagna: al via servizio pubblico per 'sbattezzarsi'

MADRID – Il municipio di Rivas-Vaciamadrid, alla periferia di Madrid, ha inaugurato oggi un servizio civile per consentire ad ogni cittadino che lo voglia di rinnegare la propria religione e, nel caso di un cattolico, di ‘sbattezzarsi’. Finora solo le autorità religiose potevano concedere tale facoltà.

La prima a fare dichiarazione di apostasia, riferisce il quotidiano El Mundo, è stata Julia Anton, 77 anni, cittadina dI Rivas-Vaciamadrid, decisa ad abbandonare la chiesa cattolica perché, lamenta ironicamente, “qualcuno mi ha iscritto senza permesso a un club di cui non intendo fare parte”.

Il servizio, gratuito e aperto a tutti, rappresenta uno dei punti di forza dell’Ufficio di Difesa dei Diritti e delle Libertà Pubbliche da poco istituito dalla giunta comunale guidata da Izquierda Unida – la coalizione comunisti-verdi – che dichiara di voler aiutare chiunque voglia “smettere di essere un numero in più nelle mani della Conferenza Episcopale Spagnola”. Secondo l’avvocato del Comune di Rivas-Vaciamadrid, Luis Miguel Sanguino, non è escluso che la Chiesa possa ricorrere alle vie legali contro una decisione che minaccia di privarla del monopolio delle procedure di apostasia.

Fonte: SwissInfo/ SDA-ATS

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cattolicesimo, Spagna e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.