Algeria: Ad un pastore è stato intimato di lasciare il paese

L’ex presidente della Chiesa Protestante d’Algeria, il pastore americano Hugh Johnson, ha annunciato mercoledì che le autorità algerine gli avevano intimato lunedì di lasciare l’Algeria entro 15 giorni.

“La polizia mi ha notificato lunedì di lasciare il territorio algerino entro 15 giorni, cioè al più tardi l’11 marzo”, ha dichiarato il pastore Johnson, 74 anni, di nazionalità americana. Egli si è stabilito in Algeria da 45 anni.

“Il mio titolo di soggiorno è scaduto nel maggio 2007. Da allora, le autorità mi accordavano una proroga ogni tre mesi. L’ultima ricevuta di rinnovo di questo titolo scade nel mese di maggio” ha egli precisato.

Fonte: Le Figaro/AFP

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Algeria, Cristianesimo, Intercessione, Persecuzione e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.