Sri Lanka: Pastore colpito a morte, sua moglie in gravi condizioni

Domenica 17 febbraio, in tarda serata due uomini armati hanno trucidato il pastore Samson Neil Edirisinghe, 37 anni, che è morto sul colpo. Hanno sparato anche alla moglie, Shiromi, 31 anni, ferendola gravemente. Il figlio della coppia di appena due anni ha subito ferite minori ed è in stato di shock. Dai primi accertamenti sembra che l’assassinio sia stato commissionato in relazione all’opera svolta dal pastore Edirisinghe nell’area di Ampara.

Un pastore di Colombo ha riferito all’agenzia Compass: “Purtroppo la polizia e le autorità stanno cercando di nascondere la verità, se si venisse a sapere che un monaco buddista ne è il mandante, il governo dello Sri Lanka ne sarebbe danneggiato”, infatti sono già circolate voci secondo le quali le Tigri Tamil, il movimento ribelle al governo di Colombo, sarebbero dietro il brutale assassinio.

Fonte: Porte Aperte Italia – 22.02.2008

Post correlati:

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Intercessione, Persecuzione, Sri Lanka e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.