Bangladesh: Cristiano falsamente accusato di corruzione

Le voci molto diffuse, secondo le quali i cristiani offrono soldi alla gente affinché si converta al cristianesimo, offrono ai malviventi un buon pretesto per estorcere soldi ai cristiani neoconvertiti.

Il 6 settembre i compaesani buddisti hanno rapito l’evangelista Cinku Marma (23 anni) trascinandolo nella giungla. “Sei diventato cristiano e per questo hai ricevuto un sacco di soldi. Dove sono?” gli hanno chiesto i suoi rapitori. “Sono diventato cristiano volontariamente e non ho ricevuto neanche un centesimo per questo. Non posso darvi soldi che non ho”, ha risposto.

Poi hanno cercato di colpirlo con un machete. Marma è riuscito a evitare il colpo, perdendo però un pezzo di orecchio. Un colpo successivo l’ha colpito alla fronte. Infine qualcuno l’ha bastonato, dopo di che l’hanno buttato svenuto in un piccolo ruscello.

La mattina successiva Marma è rinvenuto ed è riuscito a chiedere aiuto agli abitanti di una casa vicina. Da lì è stato trasportato in ospedale. (CD)

Fonte: Porte Aperte Italia, 155, febbraio 2008, pag. 14

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Bangladesh, Cristianesimo, Intercessione, Persecuzione e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.