Svizzera: Molti deputati UDC sono protestanti

La confessione dei parlamentari svizzeri

Uno sguardo alla confessione dei parlamentari svizzeri rivela che la maggior parte dei deputati UDC e Verdi sono riformati, tra i PPD e i Liberali prevalgono i cattolici e quasi la metà dei deputati Socialisti non appartiene a nessuna chiesa. L’analisi è resa interessante dal fatto che le più recenti iniziative cantonali per l’abolizione delle imposte ecclesiastiche per le aziende sono state sostenute dai Liberali e dall’UDC, mentre i Socialisti difendono in genere il principio dell’imposta ecclesiastica convinti che le chiese svolgano un’importante ruolo sociale. Il dato è curioso, se si pensa che il 46% dei deputati socialdemocratici non appartiene a nessuna chiesa. Il 56% dei deputati UDC al Consiglio degli Stati è protestante (33% cattolici), e la percentuale di protestanti nelle fila dell’UDC è del 71% in Consiglio Nazionale (29% cattolici). Tra i Liberali le percentuali sono: 35% protestanti e 42% cattolici agli Stati, e 66% protestanti e 33% cattolici al Nazionale. Tra i deputati PPD la percentuale di cattolici è del 97% agli Stati e del 100% al Nazionale. In parlamento siede un solo pastore, il consigliere nazionale Josef Zysiadis, vodese, del Partito del Lavoro.

Fonte: VoceEvangelica/stampa

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cattolicesimo, Cristianesimo, Svizzera e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.