Cittadina USA rifiuta prefisso “666”

Il diavolo corre sul filo, cittadina USA rifiuta prefisso “666”

La tranquilla localita’ di Reeves, in Louisiana, ha tre chiese, un centinaio di case e il numero “666” come prefisso telefonico. Soltanto nei giorni scorsi i 450 abitanti della cittadina hanno vinto una battaglia che portano avanti dagli anni Sessanta: il passaggio a un prefisso diverso, che non sia collegabile a quello che per la Bibbia e’ “il numero della bestia”. Il via libera e’ arrivato dalla compagnia telefonica ‘CenturyTel’ ed e’ stato salutato dal sindaco, Scott Walker, come “intervento divino”. Entro i prossimi tre mesi, gli abitanti potranno cambiare le prime tre cifre del numero telefonico in “749”. “E’ stato un marchio per la nostra citta’, uno stigma”, ha detto, “non penso vi sia qualcosa di male, e’ solo immagine, siamo buoni cristiani”. Il sindaco ha gia’ attivato il passaggio al nuovo prefisso e ritiene che l’80 per cento degli abitanti di Reeves lo faranno presto. Sul numero “666” e il suo legame con figure diaboliche si sono accumulate nei decenni le piu’ originali speculazioni. Il punto di partenza e’ l’Apocalisse di Giovanni (13.18): “Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d’uomo. E tal cifra e’ seicentosessantasei”. Molti studiosi ritengono, in realta’, che si tratti di un riferimento all’imperatore romano al potere quando il testo fu scritto (Nerone o Diocleziano).

Fonte: Repubblica.it – 29 dicembre 2007

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Bibbia, Stati Uniti e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.