Nuovo scandalo pedofilia nella Chiesa cattolica americana: sospeso Mons. Zatarga

Brooklyn – Un nuovo scandalo pedofilia ha investito nei giorni scorsi il mondo ecclesiastico americano, già balzato tristemente agli onori delle cronache internazionali da diversi anni a questa parte.

L’ultimo episodio riguarda Monsignor George Zatarga, sacerdote 65enne della diocesi di Brooklyn, denunciato 2 settimane fa per presunti abusi su minori risalenti agli anni ’70 poi confessati pubblicamente dallo stesso prete.

Il vescovo di Brooklyn Nicholas Di Marzio ha reso noto, attraverso una lettera ai suoi fedeli, di aver sospeso a divinis George Zatarga dai propri incarichi di sacerdozio, mentre il portavoce diocesale Frank De Rosa ha fatto sapere che l’ormai ex Monsignore è stato ricoverato in una clinica di riabilitazione, senza tuttavia comunicare ulteriori dettagli circa luoghi e modalità con cui si sono consumate le violenze di cui Zatarga è reo confesso.

Il caso Zatarga (ex cappellano di due scuole superiori nel Queens e a Brooklyn e vicario diocesale sino al 2005) è l’ennesimo episodio di corruzione morale che ha colpito la Chiesa Cattolica americana: la somma dei risarcimenti che l’istitituzione religiosa ha dovuto versare alle oltre 10mila vittime abusate si aggira attorno ai 2 miliardi di dollari.

Tuttavia i vertici ecclesiastici statunitensi si stanno dimostrando sensibili, operandosi costantemente per impedire il perpetrarsi di simili crimini all’interno del proprio ambiente.

L’arcivescovo di New York Edward Egan ha in mente di diffondere nelle varie diocesi una serie di fumetti destinati ai bambini con l’intento di mettere in guardia i più piccoli sui rischi che possono scaturire da taluni comportamenti da parte dei preti nei loro confronti.

News ITALIA PRESS

Fonte: Notiziario NIP – News Italia Press agenzia stampa – N° 229 – Anno XIV, 5 dicembre 2007

http://www.newsitaliapress.it/

da: ildialogo.org

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Abusi sessuali, Cattolicesimo, Stati Uniti e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.