Roma: Assemblea Generale della “Chiesa Evangelica Assemblee di Dio”

Dopo un lungo periodo di incubazione, è stato dato alla luce, una nuova associazione di chiese che va ad arricchire il già complesso mosaico che caratterizza la dinamica famiglia pentecostale italiana. Si tratta della “Chiesa Evangelica Assemblee di Dio”. Ne fanno parte numerose chiese provenienti da diverse regioni italiane, la gran parte delle quali hanno in comune la passata appartenenza alle ADI. Questo spiega anche la scelta del nome. Dopo due anni dalla sua costituzione, e due assemblee generali, una a Corato e l’altra a Castellammare di Stabbia, le chiese “AD” si sono incontrate mercoledì e giovedì scorsi, 31 ottobre e 1 novembre, a Roma presso l’Assemblea Cristiana Evangelica, di Via G. de Chirico, per eleggere le nuove cariche della neonata compagine.

L’assemblea è stata aperta dal Moderatore, il Pastore Vito Tambone, della chiesa di Andria, (BA), con un momento di preghiera. Quindi è stato istituito il seggio, e nominato presidente del seggio il Pastore Aldo Abattista. Successivamente, il presidente uscente del Comitato Esecutivo Nazionale, Luigi Cutri, che è stato riconfermato dall’assemblea, ha ripercorso brevemente le tappe che hanno caratterizzato il cammino delle AD. Alcuni pastori di diverse chiese si sono ritrovati spontaneamente insieme avvertendo in breve la necessità di stabilire una forma di comunione più regolare, e di aprirsi allo stesso tempo alle altre realtà pentecostali del paese, sino a quel momento poco conosciute.

Da qui l’idea di costituire una associazione, con due obbiettivi, I) favorire la comunione fraterna, II) puntare ad ottenere il riconoscimento giuridico da parte dello stato italiano. Cutri ha anche sottolineato l’impegno delle AD a garantire la totale autonomia delle chiese membro, e compiere ogni sforzo per favorire l’istruzione biblica degli iscritti. Questo ha di conseguenza reso necessario la formulazione di una confessione di fede a salvaguardia della propria identità teologica e del proprio patrimonio spirituale, di cui l’esperienza pentecostale è uno degli elementi fondamentali.

Si è quindi giunti dopo un percorso di paio d’anni alla assemblea della scorsa settimana, che segna l’effettiva nascita delle AD, a cui hanno partecipato una quarantina tra ministri, rappresentati di chiese, e rappresentanti di associazioni, oltre ad alcune delegazioni “amiche”, che hanno voluto dare il proprio appoggio all’iniziativa. Attualmente risultano iscritte alle AD 26 chiese e 34 ministri, ma altri ancora hanno manifestato la volontà di iscriversi, dunque entro la fine dell’anno il numero delle chiese iscritte è destinato a crescere significativamente, e si prevede che si arrivi a 50 chiese. Tra gli eletti segnaliamo oltre al Pastore Luigi Cutri, confermato come presidente del Comitato Esecutivo Nazionale, che pure è stato riconfermato quasi in blocco, Paul Schafer, della “Tenda Cristo è la Risposta”, come presidente del comitato dei collegi e delle assemblee nazionali. L’assemblea è terminata con il culto.

Fonte: TorreAngela-News – 5 novembre 2007

Nella foto: Il Pastore Vito Tambone, Moderatore delle AD

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Italia, Pentecostali e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.