India – Madhya Pradesh: Picchiati tre pastori

Degli estremisti indù che farebbero parte del Bajrang Dal, ramo per i giovani del movimento estremista indù VHP (Visha Hindu Parishad), hanno violentemente picchiato tre pastori e minacciato di sgozzare le loro mogli; avevano in mano un coltello. Ciò è accaduto il 2 luglio nella regione di Rewa. Se la sono presa con i pastori Amos Singh, Prem Masih e Ram Pal, picchiandoli con spranghe di metallo e pezzi di legno. Secondo Sam Mathew, che rappresenta il Consiglio generale dei cristiani dell’India, l’episodio è accaduto verso mezzogiorno dopo una riunione di preghiera della Chiesa evangelica dell’India. Quando le mogli hanno voluto portare soccorso ai loro mariti, le hanno minacciate con due coltelli alla gola per impedirgli di intervenire. Inoltre, gli estremisti hanno rubato dei mobili così come degli strumenti musicali e delle attrezzature audio. Un pastore della Chiesa evangelica aveva invitato Amos e Ram per una serie di conferenze di due giorni; l’aveva organizzata con un ispettore di polizia, Sri Bhonsle, anche lui cristiano. Gli estremisti hanno accusato Sri di appoggiare i cristiani del posto per convertire gli indù al cristianesimo ricorrendo a mezzi fraudolenti. Gli aggressori hanno registrato un video dell’incontro del 1mo luglio; la polizia era sul posto ed essi non hanno potuto passare all’attacco. La polizia ha arrestato quattro sospetti, che sono stati rapidamente rilasciati sotto cauzione.

Fonte: La Voix des Martyrs, 10/2007, pag. 6/CompassDirect

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, India, Intercessione, Persecuzione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.