India – Karnataka: Aggrediti due pastori pentecostali

Il 4 luglio, degli estremisti, che farebbero parte del movimento Bajrang Dal, hanno aggredito il pastore C.J. Samuel ed il pastore Moses, a Belthur. Pastori nella chiesa pentecostale indipendente Atmanesar, Samuel e Moses rientravano da un incontro di studio biblico quando un gruppo di quindici estremisti indù li hanno fermati in un angolo buio di una strada. Gli estremisti li hanno schiaffeggiati, li hanno picchiati alla testa, alle braccia e alle gambe, ingiuriando la fede cristiana. Li hanno accusati di convertire i poveri paesani ad una religione straniera. Più di cinquanta altri aggressori hanno raggiunto il gruppo, percotendo e dando pugni ai due pastori che si contorcevano a terra per il dolore. Secondo fonti autorizzate, le violenze sono durate quasi un’ora; gli estremisti hanno anche minacciato di uccidere i pastori se si fossero arrischiati a ritornare a Belthur. Questi ultimi sono stati ammessi all’ospedale battista per esservi curati. Il dottor Sajan K. George, del Consiglio generale dei cristiani dell’India, dichiara: “I due pastori terrorizzati sono rimasti traumatizzati a tal punto che non erano in grado di presentare querela”.

Fonte: La Voix des Martyrs, 10/2007, pag. 6/CompassDirect

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, India, Intercessione, Pentecostali, Persecuzione e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.