India – Karnataka: Estremisti indù picchiano due evangelisti

L’8 luglio, dieci estremisti membri del nuovo gruppo indù militante Ram Sena hanno picchiato due evangelisti e li hanno fatti sfilare per strada mezzi nudi per condurli ad un posto di polizia; a Bangalore sono stati falsamente accusati di “ferire i sentimenti religiosi”. Gli estremisti hanno fatto uscire con la forza G. Mohan e M. G. John dalla casa del loro amico Nanda Gopal nel quartiere di Wilson Garden e li hanno aggrediti. Il dottor Sajan K. George, del Consiglio generale dei cristiani dell’India, dichiara: “La polizia ha arrestato i cristiani che avrebbero ferito i sentimenti religiosi e provocato l’inimicizia tra comunità religiose, mentre gli aggressori sono stati liberati”. Un po’ più tardi, i cristiani a loro volta sono stati liberati sotto cauzione. I due evangelisti, lavoratori indipendenti, ogni domenica si incontrano nella casa di Gopal per pregare.

Fonte: La Voix des Martyrs, 10/2007, pag. 6/CompassDirect

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, India, Intercessione, Persecuzione e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.