India: Un pastore detenuto ingiustamente

A Giugno la polizia del distretto di Chindwara ha detenuto il pastore Sumat Yadav e tre membri della sua chiesa, dopo che estremisti indù li hanno accusati di “tentativo di conversione”. Una fonte locale ci ha riferito che domenica pomeriggio, gli estremisti indù si sono recati, con la polizia, presso la chiesa a Parasiya, nell’area di Chindwara, interrompendo il servizio di adorazione. La polizia ha riferito al pastore delle accuse di tentata conversione, collegate ad una evangelizzazione tenuta il giorno prima da alcune donne a Parasiya. Gli estremisti hanno interrogato le donne, che presumibilmente hanno ammesso di voler convertire le persone. Il pastore Yadav e tre membri della chiesa sono stati interrogati per due ore. Sono stati rilasciati con avvertimento di non proseguire con tale predicazione.

Fonte: IncontrareGesù.it/Porte Aperte Italia

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, India, Intercessione, Persecuzione e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.