Israele si ferma per Yom Kippur

25 ore di preghiera e di digiuno da venerdì 21 settembre a sabato 22 settembre 2007

Yom Kippur

Il 22 settembre 2007, con inizio al tramonto della sera precedente, ci sarà Yom Kippur e poi, il 27 e 28 settembre (con inizio al tramonto del 26) la festività di Sukkot (che ha comunque durate diverse in Israele e nella diaspora).

Per il Kippur è previsto un digiuno di 25 ore per concentrarsi completamente nella preghiera e nella meditazione.

A Gerusalemme è tradizione recarsi al Muro Occidentale (Ha-Kotel) per chiedere perdono a Dio per le proprie colpe e i peccati commessi.

Kippur comincia con la preghiera in aramaico Kol Nidrei (“Ogni promessa”), che viene ripetuta tre volte in un tono crescente e con cui si chiede a Dio di annullare per il prossimo anno quelle promesse a lui fatte che non possono essere mantenute.

Tratto da: www.CronacheIsraeliane.info

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Israele, Società e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.