Francia: La Redoute ritira dalla vendita un gioiello giudicato blasfemo

di Magdaléna Morisset

Un ciondolo rappresentante uno scheletro incoronato, della marca di gioielli gotici Corpus Christi (il corpo di Cristo) è stato ritirato dalla vendita. Infatti, dei clienti della società di vendita per corrispondenza hanno giudicato blasfemo questo gioiello.

“Abbiamo deciso di ritirare questo ciondolo venerdì, dopo che alcune decine di clienti hanno espresso al nostro centro di chiamata il loro turbamento per il nome dato a questo gioiello”, ha dichiarato un portavoce de La Redoute all’AFP. Queto ciondolo era in vendita da fine luglio nel catalogo della stagione autunno-inverno 2007-2008.

Fonte: www.aleloo.com

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Consumo, Francia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Francia: La Redoute ritira dalla vendita un gioiello giudicato blasfemo

  1. gallo ernesto scrive:

    Anch’io ho il catalogo francese,è ho visto come si bestemmia Gesù,Unigenito Figlio di Dio,il ciondolo consisteva in uno scheletro con una corona,poi vi era una perla e un nastrino ,tutto attaccato ad una catenina con il titolo di “CORPUS CHRISTI”,ho subito telefonato alla
    LA REDOUTE,per protesta,non mi davano nemmeno ascolto,facevano finta di non capire,poi ne ho sempre parlato in giro.Ora che LA REDOUTE,l’ha tolto dalla vendita
    nemmeno ci credo.Che orribile bestemmia!Per noi credenti
    Gesù,è risorto e mai è stato cadavere,ora fare questo
    gioiello con uno scheletro umano e chiamarlo in quel modo
    è negare Gesù e la sua divinità,e quindi tutto il cristianesimo.

I commenti sono chiusi.