Zimbabwe – Arcivescovo Ncube costretto alle dimissioni

L’arcivescovo Pius Ncube, uno dei massimi oppositori del presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe, ha comunicato di essere pronto a lasciare la diocesi dopo lo scandalo di adulterio che lo ha visto protagonista sulle pagine di molti giornali. Papa Benedetto XVI ha fatto sapere dal Vaticano di condividere la decisione del sessantenne Ncube, che nei giorni scorsi era stato immortalato in atteggiamenti inequivocabili con una donna sposata. Padre Frederick Chiromba, della diocesi di Bulawayo, ha precisato che l’arcivescovo è stato esortato a rinunciare al suo ruolo, “così come le leggi ecclesiastiche prescrivono in presenza di violazioni gravi e comprovate come quella in questione”. Le prove contro Ncube sarebbero infatti schiaccianti, poichè la coppia sarebbe stata filmata da un investigatore privato incaricato dal marito della donna. Nonostante le polemiche, tuttavia, i fedelissimi dell’arcivescovo sostengono di “non credere alle menzogne”, e fanno sapere che Ncube si è detto “terribilmente addolorato e indignato per le accuse”.

Fonte: PeaceReporter – riprodotto con autorizzazione

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cattolicesimo, Zimbabwe e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.