Israele: Verranno processati i membri della gang neo-nazista arrestati due giorni fa

Il gruppo di neo-nazisti arrestati due giorni fa verranno processati in Israele. Le accuse di cui dovranno rispondere sono diffusione di materiale razzista, violenza, attentati contro gli ebrei e contro altri immigrati e profanazione di varie sinagoghe con simboli nazisti, come la svastica. I giovani, con un’età compresa tra i 16 e i 19 anni, provengono tutti dall’Unione Sovietica e hanno ottenuto la cittadinanza israeliana grazie alla Legge del Ritorno, da sempre molto controversa. La nonna di uno dei sospetti, sopravvissuta all’Olocausto, ha dichiarato alla stampa che “avrebbe preferito morire in un campo piuttosto che vivere questo momento a causa del nipote”. Il caso ha provocato non pochi timori sia in Israele che tra le comunità ebraiche all’estero.

Fonte: PeaceReporter – riprodotto con autorizzazione

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Israele, Razzismo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.