Cambogia: La partenza per il cielo del pastore Tchan – Gesù disse: Chi crede in me, anche se muoia, vivrà.

A metà ottobre in Cambogia c’è la festa dei morti. Phnom Penh si svuota dei suoi abitanti che vanno nel loro villaggio d’origine a fare delle offerte nelle pagode per placare le anime dei defunti, conformemente alle tradizioni buddiste.

Per i cristiani, questo periodo è l’occasione di mostrare la differenza tra una religione dei morti ed un cristianesimo dei viventi. Noi predichiamo la vita eterna in Gesù Cristo e non temiamo gli spiriti dei defunti. Proclamiamo la resurrezione in Gesù e la ricezione dello Spirito Santo.

A questo riguardo, le testimonianze di Mom, la moglie del pastore Tchan di Khien Svay per il quale abbiamo pregato e che è finalmente andato col nostro Padre celeste il 20 agosto scorso, e della sua famiglia sono una perfetta illustrazione di queste verità per gli abitanti del villaggio di Khien Svay.

Mom ha raccontato diverse visioni e sogni sopraggiunti in seguito al decesso di Tchan. Queste visioni e questi sogni l’hanno molto incoraggiata. Come se Dio volesse attestare alla sua famiglia, a credenti e a inconvertiti, della sua presenza e della veracità della sua promessa della vita eterna per Tchan!

Così, mercoledì, due giorni prima della sua morte, gli studenti della scuola biblica sono andati a fare visita al loro amico Tchan per incoraggiarlo. Vedendo il suo stato e quindi la sua prossima fine, erano in parecchi a piangere; ed era Tchan che li incoraggiava parlando loro della vita eterna! Poi hanno pregato, e durante quel momento di preghiera, Mom ha avuto la visione di suo marito disteso e circondato da fiori, come se fosse nel riposo.

Il giorno dopo, giovedì sera, vigilia della morte di Tchan, la sua vicina inconvertita stava vegliando nella casa dei suoi genitori quando ha visto una luce sopra il capo di Tchan. Questa luce è rimasta finché egli non ha reso il suo ultimo respiro. È morto venerdì all’alba.

Domenica, dunque due giorni dopo il suo decesso, verso le 18:30, Kannah, la figlia di Mom e Tchan, dell’età di cinque anni ed altri due bambini, hanno avuto tutti e tre una visione nello stesso tempo: hanno visto Tchan salire in cielo accompagnato da Gesù, da due angeli con i vestiti scintillanti e da due cavalli bianchi con la coda lunga. Mom è rimasta molto stupita che sua figlia parlasse di cavalli quando non ne ha mai visti.

Altri parenti di Tchan, cristiani e non cristiani, hanno testimoniato di fatti simili e di incoraggiamenti ricevuti dopo il suo decesso. Grazie Signore per queste testimonianze della tua promessa!

Tratto da: En Mission Avec Eux (N.d.T. In Missione Con Loro, periodico delle Assemblee di Dio di Francia), 1mo trimestre 2005

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cambogia, Cristianesimo, Pentecostali, Testimonianze, Visioni, sogni e rivelazioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.