COREA DEL SUD: La Chiesa presbiteriana Saem-Mul ha perso un secondo membro giustiziato dai Talebani in Afghanistan

Il corpo dell’ostaggio sudcoreano che i Talebani hanno annunciato di aver ucciso lunedì è stato ritrovato nella provincia di Ghazni (140 km a sud di Kabul), ha annunciato oggi il capo della polizia provinciale Alishah Ahmadzai.

“Il corpo del sudcoreano è stato ritrovato nella notte nel distretto di Andar. Portava tracce di pallottole”, ha dichiarato questo responsabile.

Quest’uomo è il secondo ostaggio cristiano ucciso dai Talebani che detengono ormai da tredici giorni 21 evangelici sudcoreani, membri della Chiesa presbiteriana Saem-Mul.

Fonte: Journal Chrétien

Nelle foto : il padre di Bae Hyung Kyu, la madre di Shim Sung-min

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Afghanistan, Corea del Sud, Cristianesimo, Intercessione, Missione, Rapimenti, Volontariato. Contrassegna il permalink.