Afghanistan – Talebani: “in caso di blitz uccideremo gli ostaggi sudcoreani”

Mentre il governo afghano cerca il modo di salvare i 22 ostaggi sudcoreani rapiti in Afghanistan, uno dei portavoce dei talebani, Qari Mohammad Yousif Ahmadi, ha fatto sapere che i rapitori sono pronti a uccidere i loro ostaggi in caso di blitz. La richiesta per il rilascio degli ostaggi è la liberazione di otto talebani tenuti nelle carceri afghane. Il vice ministro degli Interni afgano, Munir Mangal, che segue la trattativa, aveva detto di non poter rilasciare gli otto perché sarebbero detenuti dagli Stati Uniti, circostanza cui Yousif Ahmadi ha fatto sapere di non credere. Il talebano conferma che i 22 sudcoreani, rapiti nove giorni fa nella provincia di Ghanzi mentre si dirigevano verso Kandahar, hanno problemi di salute a causa della prigionia e cominciano a mostrare segni di stress.

Fonte: PeaceReporter – riprodotto con autorizzazione

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Afghanistan, Corea del Sud, Cristianesimo, Intercessione, Rapimenti. Contrassegna il permalink.