MESSICO: Dei cattolici tradizionalisti distruggono un altro luogo di culto evangelico

I funzionari governativi hanno arrestato 14 indios cattolici/animisti in seguito alla distruzione, avvenuta domenica 22 luglio, di una chiesa evangelica nell’area di San Juan Chamula, vicino a San Cristobal de Las Casas, nello stato del Chiapas, Messico.

Gli ufficiali di pubblica sicurezza hanno arrestato questi indios che praticano un misto di tradizioni maya e di religione cattolica per aver abbattuto la chiesa pentecostale “Principe di Pace” di Nishnamtic, ci è stato riferito dal pastore e avvocato Esdras Alonso. Per ritorsione contro gli arresti i “caciques”, i tradizionali capi locali, la domenica successiva hanno arrestato 5 evangelici. Il lunedì mattina presto a loro volta sono stati arrestati e liberati i 5 evangelici. Imperterriti i caciques hanno a loro volta rinchiuso nella prigione di San Juan Chamula 7 donne evangeliche, di cui una col suo bambino di appena 9 mesi. E’ dovuta intervenire nuovamente la polizia per liberare le donne.

Nel villaggio di Los Pozos, nei pressi di San Cristobal, gli evangelici continuano a rimanere senza acqua e aiuti federali anche se i caciques avevano acconsentito di ristabilire il servizio oltre tre mesi fa

Fonte: Porte Aperte Italia

Nella foto: Il pastore Esdras Alonso

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Intercessione, Messico, Pentecostali, Persecuzione e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.